Danza e ricerca con Maristella Martella

0
165
LUNEDÌ 15 GIUGNO LA PAGINA FACEBOOK DI DANZARE LA TERRA OSPITA – IN DIRETTA DAL LUG DI CORSANO – IL QUARTO E ULTIMO APPUNTAMENTO DEL CICLO DI INCONTRI “DANZA E RICERCA”. LA DIRETTRICE ARTISTICA DI TARANTARTE MARISTELLA MARTELLA DIALOGHERÀ CON LA GIORNALISTA GIORGIA SALICANDRO E SUBITO DOPO SI ESIBIRÀ ACCOMPAGNATA DA GIOVANNI MARTELLA E FEDERICO LAGANÀ.

 

Lunedì 15 giugno alle 18:30 sulla pagina facebook di Danzare la Terra, progetto dedicato alla creazione e alla ricerca coreografica dell’associazione Tarantarte, si conclude “Danza e ricerca“. Dopo i primi tre incontri con Katina GeneroPlacida Staro e Gilles Coullet, nell’ultimo appuntamento la fondatrice, coreografa e direttrice artistica di Tarantarte Maristella Martella sarà intervistata dalla giornalista Giorgia Salicandro. L’incontro conclusivo – che coincide simbolicamente con la data di ripartenza per il settore dello spettacolo dal vivo con la riapertura di teatri, cinema e centri culturali – sarà ospitato dal LUG – Centro Culturale Ex Macello di Corsano, in provincia di Lecce. Dopo l’intervista una sorpresa per festeggiare il ritorno “live”: una breve esibizione della danzatrice affiancata dai musicisti Giovanni Martella e Federico Laganà.

Maristella Martella fonda nel 2001 con Eugenio Bennato una delle prime scuole di tarantella in Italia. Coreografa della Compagnia Tarantarte, nata nel 2009, danzatrice solista e coreografa di più edizioni del Festival La Notte della Taranta, tiene stabilmente Atelier di danza teatrale in numerose scuole professionali di danza in Italia e all’estero. Il punto di partenza della sua ricerca è l’origine rituale e terapeutica della tarantella italiana, della trance e del tarantismo. Elabora negli anni un personale metodo didattico, un linguaggio che la caratterizza sia nell’insegnamento che nell’interpretazione della danza Pizzica salentina e si specializza nello studio coreografico dei passi delle diverse tarantelle. La coreografa e danzatrice riesce a portare sulle scene nazionali e internazionali la danza popolare con raffinata eleganza e stile. Creta – che si ispira al mito di Cassandra, indagato nei saggi di Christa Wolf – è la sua ultima creazione originale di danza e musica, nata dalla collaborazione con il musicista e compositore Gabriele Panico. Tra gli ultimi progetti didattici all’estero conduce il Taranta Atelier a Il Cairo, in collaborazione con Orient Productions, all’interno del progetto Minna e crea uno spettacolo con un gruppo di 20 artisti egiziani al Falaki Theater. I temi indagati da Maristella Martella l’hanno portata a lavorare con le donne in diverse parti del mondo. Sempre a Il Cairo ha condotto un workshop con le donne vittime di violenza provenienti dal sud Sudan, dallo Yemen ed Eritrea, migranti e rifugiate politiche, attraverso il progetto Malazy. My Peaceful space (2018); a Calcutta (India, 2019) ha condotto workshop con le artiste del Tantidharti Festival diretto da Parvathy Baul e le donne indiane partecipanti alla residenza; a Tangeri con i ragazzi di Tabadoul.

“In questi mesi in cui tutte le attività dal vivo sono state interrotte, ci siamo interrogate su cosa fare, ma soprattutto come farlo”, sottolineano da Tarantarte. “L’estate si sta avvicinando, e per noi è molto difficile immaginarla senza le nostre danze, senza i nostri corsi, i nostri approfondimenti, i nostri viaggi reali e coreutici. Ma soprattutto, un’estate senza l’incontro con le persone con cui abbiamo sempre lavorato. È per questo che abbiamo deciso di ripartire con quattro incontri dedicati ai maestri di Danzare la Terra”. Il primo ciclo di incontri si è svolto da marzo a giugno 2017 a Lecce nell’ambito del progetto Dama. Gli ospiti della prima edizione sono stati l’etnocoreologa Placida Staro, il professore universitario Eugenio Imbriani, la coreografa e danzatrice Maristella Martella, la danzaterapeuta Franca Tarantino, la ricercatrice Katya Azzarito, il musicista Roberto Chiga e le insegnanti dell’associazione Tarantarte. “Dama – Archivio multimediale e laboratorio permanente sulla musica e sulla danza popolare salentina” è un progetto, realizzato dall’associazione Tarantarte, in collaborazione con la cooperativa Coolclub, finanziato nell’ambito del Piano Azione e Coesione “Giovani no profit” dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio del Ministri. Attualmente l’archivio è in fase di aggiornamento e allestimento negli spazi del LUG Centro Culturale Ex Macello di Corsano, in provincia di Lecce. Uno spazio sociale in cui sviluppare progetti ed esperienze sul campo, rivolto a tutta la comunità e destinato alla creatività, all’apprendimento non formale e alla sperimentazione; un luogo di incontro di artisti e operatori culturali provenienti da diverse parti del mondo, interessati all’esplorazione e alla conoscenza del territorio e del patrimonio culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here