Il Lecce pareggia a Lamezia e dice addio al sogno dei play off

0
520

Bollini schiera l’undici preventivato alla vigilia con Herrera dal primo minuto. Al 3′ prima occasione per i salentini con Doumbia, lanciato da Diniz, che davanti al portiere piazza il pallone e colpisce in pieno il palo. Al 6′, però, arriva il vantaggio giallorosso con Abruzzese che, in mischia sugli sviluppi di un corner, mette dentro da due passi. Al 10′ Puccio tenta su calcio di punizione, pallone fuori. Al 12′ Mannini prova la rovesciata, nulla di fatto. Due minuti dopo arriva il pari della Vigor Lamezia col gran tiro di Scarsella dalla trequarti che non lascia scampo a Scuffia. Al 16′ Sacilotto ci prova da lontano, Forte blocca. Al 28′ Herrera fa partire un gran destro, Forte si rifugia in angolo. Sullo stesso corner Mannini serve Doumbia che stacca bene a centro area, ma la traiettoria è centrale e viene bloccata dall’estremo difensore calabrese. Al 33′ i padroni di casa sfiorano l’autogol, Forte rimedia. Poco dopo doppia occasione per Doumbia prima con un tiro da lontano, poi il francomaliano, tutto solo sul secondo palo, mette alto di testa sprecando malamente l’ottima assistenza di Mannini dalla destra. Moscardelli prova il sinistro da fuori, nessun problema per Forte. Al 44′ clamorosa occasione mancata da Herrera che manda a lato un rigore in movimento a porta letteralmente spalancata. Il primo tempo termina senza nemmeno recupero.

Nella ripresa il Lecce si rifà in avanti, senza però trovare la stoccata giusta. Al 54′ Moscardelli tenta il sinistro spalle alla porta, Forte raccoglie tra le braccia. Al 57′, non solo arrivano i brutti risultati dagli altri campi, ma il Lecce va sotto ancora per mano di Scarsella che in scivolata deposita in porta un tiro-cross di Held. Al 60′ Mannini serve ancora Doumbia, colpo di testa che termina fuori di un soffio. Intanto, entrano Embalo e Gustavo per uno spento Herrera e Mannini. Al 70′ calcio di rigore per il Lecce ed espulsione per Spirito per fallo da ultimo uomo su Embalo. Dal dischetto va Moscardelli e rimette in equilibrio il match. Al 76′ Gustavo prova la torsione di testa, pallone che esce non molto lontano dall’incrocio dei pali. All’89’ Lepore prova la botta, pallone sopra la traversa. L’incontro, dopo 5 minuti di recupero, si conclude ed il Lecce è fuori dai play-off non solo per non aver vinto, ma anche per via dei risultati delle dirette concorrenti. Ora, dopo un’intera stagione ricca di rimpianti, non resta che rivolgere il pensiero sulla questione societaria e sull’eventuale passaggio di proprietà tra Tesoro e Massimo Ferrero con la speranza che l’appuntamento con la Serie B sia solo stato rimandato all’anno prossimo.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here