IL 24 E 25 MAGGIO A UNISALENTO IL WORKSHOP DELLA SECONDA SEZIONE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA DI INGEGNERIA AGRARIA

0
156

Sul tema “Il contributo delle costruzioni rurali e territorio agroforestale per il contrasto ai cambiamenti climatici e al degrado ambientale”, si svolgerà i prossimi 24 e 25 maggio 2022 all’Università del Salento il workshop della seconda sezione dell’AIIA – Associazione italiana di ingegneria agraria: l’appuntamento è nella sala conferenze del Rettorato (piazza Tancredi 7, Lecce), secondo il programma allegato.

Organizzato dalla professoressa Ileana Blanco, docente di Costruzioni rurali e territorio agroforestale presso il Dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche e ambientali dell’Ateneo, il workshop mira a promuovere un approfondimento e un confronto tra docenti e professionisti sul ruolo della didattica, sugli avanzamenti della ricerca e sulle opportunità di potenziamento delle attività di “terza missione” nel settore, appunto, delle costruzioni rurali e del territorio agroforestale, in relazione alle strategie di adattamento ai cambiamenti climatici e di mitigazione del degrado ambientale.

Dopo i saluti istituzionali, il 24 maggio alle ore 14.45 i lavori saranno aperti da una relazione su invito del senatore Salvatore Margiotta, che parlerà delle “Misure di tutela e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale previste nel PNRR”. Seguiranno interventi e dibattito sugli aspetti della didattica e della ricerca nel settore scientifico-disciplinare AGR/10 in Italia.
La seconda giornata, a partire dalle ore 9, sarà dedicata alla presentazione di contributi che mirano a stimolare lo sviluppo di nuovi scenari di ricerca e di attività di “terza missione” nel settore. Si parlerà dell’impiego delle reti polimeriche per la modifica dell’ambiente protetto in agricoltura; del ruolo del verde pensile quale tecnologia per l’efficientamento energetico degli edifici, per la mitigazione dell’effetto isola di calore e per la gestione delle acque meteoriche; delle tecnologie di conoscenza territoriale per analisi forestali multi-temporali, valutazione del verde urbano e gestione del patrimonio agricolo; di analisi per l’individuazione di aree idonee al cambio di uso del suolo, ubicazione di impianti di conversione energetica.
Il workshop si concluderà con l’intervento di aziende private attive nel settore, che forniranno ulteriori spunti per collaborazioni tanto di carattere trans-disciplinare, quanto di tipo inter-settoriale con il coinvolgimento di attori pubblici e privati, in modo da favorire la valorizzazione socio-economica e le ricadute sui territori dei risultati scientifici e tecnologici ottenuti nelle attività accademiche.

L’AIIA coordina e attua azioni nel settore dell’ingegneria agraria, cioè delle discipline scientifiche e tecniche inerenti alle opere di ingegneria applicata allo sviluppo dei sistemi agricolo e forestale, promuovendone la diffusione dei risultati delle ricerche; favorisce inoltre iniziative finalizzate allo studio, modellazione e valorizzazione dei sistemi biologici per uno sviluppo sostenibile del settore agricolo, della produzione alimentare, dell’uso del suolo e dell’ambiente, mediante l’applicazione dei principi ingegneristici ai processi che governano i fenomeni territoriali. La Seconda Sezione dell’AIIA si occupa, in particolare, di costruzioni rurali e territorio agroforestale, cioè dell’edilizia in agricoltura in rapporto ai biosistemi che vi sono compresi, della progettazione strutturale, impiantistica e delle infrastrutture per il territorio agroforestale, e dell’analisi, pianificazione e progettazione del territorio e del paesaggio rurale.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here