CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
833

CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

CAMPI SALENTINA (LE), MILITARI DIPENDENTE NORM – ALIQUOTA OPERATIVA, A SEGUITO DENUNCIA PRESENTATA DA FAMILIARI TRAEVANO ARRESTO

  • MURRONE ALESSANDRO, NATO CAMPI SALENTINA CL. 1974, IVI RESIDENTE.

DAGLI ANNI 2000 AD OGGI, MEDIANTE MINACCE E PERCOSSE ESTORCEVA AL FRATELLO E ALLA MADRE INGENTI SOMME DANARO QUANTIFICABILI IN € 50.000,00 CIRCA. ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITÀ DI RITO E’ STATO ASSOCIATO ALLA CASA CIRCONDARIALE DI LECCE A DISPOSIZIONE AUTORITA’ GIUDIZIARIA.

MARTANO (LE), MILITARI ARMA LOCALE A CONCLUSIONE INDAGINI, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ PER REATI, (minaccia),(minaccia grave):UNA PERSONA NATA A MARTANO (LE) CL. 1971, IVI RESIDENTE; ED UN MINORE, NATO CASABLANCA (MAROCCO) CL.2002, RESIDENTE A CARPIGNANO SALENTINO (LE).

DAGLI ACCERTAMENTI SVOLTI RISULTA CHE, A CAUSA DELLE QUERELE SPORTE CONTRO DI LUI PER QUESTIONI DI VICINATO, AVREBBE PIÙ VOLTE MINACCIATO DI MORTE  CONIUGI RESIDENTI IN CARPIGNANO SALENTINO NONCHÈ GENITORI DEL PREDETTO MINORE. QUEST’ULTIMO, LA SERA DEL 20 U.S., HA A SUA VOLTA A MINACCIATO CON UN COLTELLO LA CONVIVENTE.

GALLIPOLI (LE), PATTUGLIA DIPENDENTE N.O.R. – ALIQUOTA RADIOMOBILE COMPAGNIA DI GALLIPOLI, A SEGUITO RICHIESTA TELEFONICA DA PARTE PERSONALE MEDICO 118,  DEFERIVA IN STATO DI LIBERTÀ PER IL REATO,(MINACCIA AGGRAVATA), PERSONA NATA A  GALLIPOLI CL. 1967, IVI RESIDENTE, IL QUALE POCO PRIMA, IMPUGNAVA UN COLTELLO DA CUCINA MINACCIANDO LA PROPRIA MADRE CONVIVENTE. IL COLTELLO RINVENUTO E’ STATO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO.

IN ALTRA OPERAZIONE, MILITARI DIPENDENTE N.O.R. ALIQUOTA OPERATIVA COMPAGNIA DI GALLIPOLI INTERVENIVANO SULLA VIA PER SANNICOLA PRESSO HOTEL,  IN QUANTO POCO PRIMA UNA PERSONA CL. 1975, RESIDENTE MARUGGIO (TA), ADDETTO ALLA SICUREZZA DELLA CITATA STRUTTURA, VENIVA ACCOLTELLATO RIMANENDO FERITO. IMMEDIATA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA PERMETTEVA IDENTIFICARE L’AUTORE DELL’ATTO CRIMINOSO IN UNA PERSONA, CL.1994 GALLIPOLI (LE), IVI RESIDENTE, CHE PRESENTAVA ANCH’EGLI FERITA ALLA NUCA. IL PERSONALE MEDICO 118 INTERVENUTO LI TRASPORTAVA RISPETTIVAMENTE PRESSO PRONTO SOCCORSO OSPEDALE GALLIPOLI E SAN CESARIO LECCE. IL COLTELLO RINVENUTO E’ STATO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO.

01 AGO 2018, IN CARMIANO (LE), IN  VIA DELLE PEZZE, ALL’INTERNO LAVANDERIA INDUSTRIALE CAUSA ALTA TEMPERATURA  ASCIUGATRICE GENERAVA AUTOCOMBUSTIONE ASCIUGAMANI. LE FIAMME, DOMATE DAI  VV.FF. VEGLIE INTERVENUTI, NON PROVOCAVANO DANNI STRUTTURALI. NESSUN DANNO A PERSONE. DANNO IN CORSO DI QUANTIFICAZIONE COPERTO DA ASSICURAZIONE.

31 LUG – 01 AGO 2018, IN OTRANTO (LE), LITORALE ALIMINI, MILITARI ARMA LOCALE A CONCLUSIONE ACCERTAMENTI DI SERVIZI FINALIZZATI AL CONTRASTO DEL COMMERCIO AMBULANTE ABUSIVO ED ALLA CONTRAFFAZIONE DEI MARCHI INDUSTRIALI, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ LA SOTTONOTATA PERSONA RITENUTA RESPONSABILI DEI REATI ASCRITTI, NATO IN BANGLADESH CL. 1991, RESIDENTE MILANO DI NAZIONALITA’ BENGALESE, AMBULANTE, SORPRESO AD EFFETTUARE LA VENDITA DI PRODOTTI CON SEGNI VEROSIMILMENTE FALSI E TROVATO IN POSSESSO DI N.160 PAIA DI OCCHIALI DA SOLE DI VARIA FATTURA E CON MARCHI CONTRAFFATTI, SOTTOPOSTI A SEQUESTRO PENALE.

NEL CORSO DEL MEDESIMO SERVIZIO VENIVA SOTTOPOSTO A CONTROLLO M. A. NATO DAKAR (SENEGAL) CL. 1993, DOMICILIATO IN LECCE, AMBULANTE, SEDICENTE, CHE VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI:N. 100 PAIA DI OCCHIALI DA SOLE NON MARCHIATI, DI VARIA FATTURA;N.5 LETTORI MPS; N.3 POWER BANK; N.1 ASTA TELESCOPICA PER SMARTPHONE; N.2 CAVETTI USB; N.2 CARICA BATTERIE; N.4 CUSTODIE IMPERMEABILI PER CELLULARE; N.12 BANDANE IN STOFFA. IL TUTTO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO AMMINISTRATIVO.

LO STESSO GRAVATO ALTRESI’ DA PROVVEDIMENTIO DI ESPULSIONE DAL TERRITORIO NAZIONALE EMESSO IN DATA 09.06.2017 DA PREFETTO DI LECCE, VENIVA AVVIATO PRESSO UFFICIO IMMIGRAZIONE QUESTURA LECCE PER PROVVEDIMENTI DI COMPETENZA.

02 AGO 2018, IN MARTANO (LE) MILITARI LOCALE ARMA, A CONCLUSIONE INDAGINI, DEFERIVANO IN STATO LIBERO PER I REATI (FURTO AGGRAVATO DI ENERGIA ELETTRICA):PERSONA NATA MARTANO CL.1958, RESIDENTE A MAGLIE (LE) DOMICILIATA DI FATTO IN MARTANO; E ALTRO NATO MAGLIE CL. 1951, RESIDENTE A MAGLIE.

I MILITARI ACCERTAVANO CHE PREDETTI, SIN DAL NOVEMBRE 2012,  PRESSO L’ABITAZIONE DI PROPRIETA’ SITA IN VIA BATTISTI, MEDIANTE MANOMISSIONE DEL CONTATORE DI ENERGIA ELETTRICA, DI CUI NE ALTERAVANO LA MISURA, EFFETTUAVANO PRELIEVI FRAUDOLENTI DI ENERGIA IN DANNO DI “ENEL DISTRIBUZIONE SPA”.  DANNO AMMONTA AD €.5000,00 CIRCA.

NELLA DECORSA NOTTE A CASARANO (LE) IL PERSONALE DELL’ALIQUOTA RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI CASARANO (LE), TRAEVA IN ARRESTO IN FLAGRANZA DI REATO PER TENTATO FURTO IN ABITAZIONE (ARTT. 56 – 624 BIS C.P.):

  • CAPONE MASSIMILIANO,CLASSE 79, RESIDENTE MELISSANO (LE)

I MILITARI OPERANTI ALLE ORE 02:00 CIRCA INTERVENIVANO IN  VIA MEMMI  OVE POCO PRIMA IL REO, MUNITO DI UN’ASTA DI FERRO LUNGA UN METRO E MEZZO  TENTAVA DI SFONDARE IL PORTONCINO D’INGRESSO. VISTOSI SCOPERTO DA UNO DEI CONDOMINI SI DAVA A PRECIPITOSA FUGA, MA VENIVA RAGGIUNTO E BLOCCATO DAI CARABINIERI IN VIA BARI. L’ASTA VENIVA SOTTOPOSTA A SEQUESTRO, DEBITAMENTE REPERTATA E CUSTODITA IN ATTESA DEPOSITO PRESSO UFFICIO CORPI REATO TRIBUNALE LECCE. L’ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITÀ DI RITO, SU DISPOSIZIONE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA INFORMATA VENIVA TRADOTTO PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE OVE DOVRA’ PERMANERE IN REGIME DI ARRESTI DOMICILIARI.

02 AGO 18, CORSO MATTINATA, LECCE, MILITARI DIPENDENTE N.O.R.M.COMPAGNIA DI LECCE UNITAMENTE A MILITARI LOCALE STAZIONE CC CAVALLINO, TERMINE ATTIVITA’ D’INDAGINE, TRAEVANO ARRESTO IN ESECUZIONE ORDINANZA CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE EMESSO DA TRIBUNALE LECCE – UFFICIO G.I.P.:

  • CIMINO VALERIO, NATO LECCE CL. 70, RESIDENTE CAVALLINO (LE); IL PREDETTO RESPONSABILE REATI, (violenza privata – atti persecutori – estorsione)

ARRESTATO, ESPLETATE FORMALITA’ RITO, TRADOTTO CARCERE LECCE. DA SETTEMBRE 2017, ADOTTAVA COMPORTAMENTI PERSECUTORI E MINACCIOSI NEI CONFRONTI DEL DENUNCIANTE, IL QUALE AVEVA INTRAPRESO RELAZIONE EXTRACONIUGALE CON LA PROPRIA MOGLIE, INOLTRE, PREVIA MINACCIA, COSTRINGEVA PERSONA A PORRE IN VENDITA LA TV SMART A LUI IN USO E DI PROPRIETÀ DELLA MADRE, RESIDENTE A CAVALLINO, TRATTENENDO RELATIVA SOMMA.

02 AGO 2018, DECORSA NOTTE, GALLIPOLI (LE), PATTUGLIA ARMA LOCALE INTERVENIVA QUESTA LOCALITA’ BAIA VERDE, IN DISCOTECA, IN QUANTO POCO PRIMA AL SUO INTERNO SI VERIFICAVA RISSA TRA DUE DISTINTI GRUPPI DI GIOVANI, SFOCIATA A SEGUITO APPREZZAMENTO AVANZATO DA RAGAZZO CL. 1988, RESIDENTE A FAVARA (AG), NEI CONFRONTI DI UNA RAGAZZA PRESENTE INTERNO “PRIVE’”. ADDETTI ALLA SICUREZZA INTERVENIVANO FACENDO USCIRE DA INTERNO DISCOTECA PREDETTI RAGAZZI CHE CONTINUAVANO AD AZZUFFARSI ANCHE ALL’ESTERNO DEL PREDETTO LOCALE PUBBLICO. IL RAGAZZO, ASSERIVA DI ESSERE STATO AGGREDITO CON CALCI, PUGNI E BOTTIGLIA DI VETRO. LO STESSO RICORSO A CURE SANITARIE AL PRONTO SOCCORSO OSPEDALE CIVILE GALLIPOLI,  MENTRE IL PROPRIO AMICO RAGAZZO CL. 1998, RESIDENTE FAVARA (AG), PURE COINVOLTO NELLA RISSA.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here