Macron In Europa una generazione di sonnambuli

0
471

Il presidente francese pronuncia una appassionata difesa della democrazia liberale e pone quattro obiettivi comuni.

Fascinazione illiberale, autoritarismo, guerra civile. L’Europa sta vivendo un periodo che “non possiamo fingere che sia normale”, in cui “guadagna terreno l’idea che la democrazia è condannata all’impotenza”. Senza “risposte chiare e forti”, senza integrazione, riforme e una maggiore solidarietà, la stessa idea di Unione è destinata a naufragare.

In Europa una generazione di sonnambuli sull'orlo della guerra civile. J'accuse di Macron
 L’idea che guadagna terreno in Europa, secondo la quale la democrazia sarebbe condannata all’impotenza – esordisce il presidente francese – è un’idea che rifiuto, perché di fronte all’autoritarismo che ci circonda dappertutto, la risposta non è la democrazia autoritaria, ma l’autorità della democrazia”. “Serve una nuova sovranità europea”, “sono necessarie risposte chiare e ferme – ripete Macron – per dimostrare che sappiamo proteggere i nostri cittadini: in questo momento la democrazia europea, lo credo profondamente, è la nostra chance migliore, il peggiore degli errori sarebbe abbandonare il nostro modello, la nostra identità, la democrazia rispettosa dell’individuo, delle minoranze, dei diritti fondamentali”.
Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here