Il PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO SI E’ DIMESSO

0
585

Giorgio Napolitano ha firmato alle 10.35 la lettera di dimissioni da presidente della Repubblica. Le tre lettere sono state  consegnate dal segretario generale del Quirinale Donato Marra ai presidenti delle Camere e al presidente del Consiglio per gli adempimenti di rispettiva competenza. Napolitano si è quindi recato nel Cortile d’onore dove ha ricevuto gli onori militari da un reparto di formazione interforze e gli è stato consegnato copia dello Stendardo presidenziale dal Comandante del Reggimento Corazzieri alla presenza del Consigliere militare.

Successivamente il Presidente e la signora Napolitano, dopo aver preso congedo dal Segretario generale della Presidenza della Repubblica, dai Consiglieri e dai più stretti collaboratori, hanno lasciato in auto il Palazzo del Quirinale per raggiungere la sua abitazione al rione Monti. Sulla piazza una nutrita folla di cittadini che lo ha salutato con applausi accompagnati anche da qualche ‘bravo’. L’ex Capo dello Stato ha risposto salutando con la mano con il finestrino aperto.

Quindi, dopo un breve tragitto, a bordo della ‘Thema’ presidenziale, con scorta al seguito, alle 12.05 la coppia ha varcato il portone della propria abitazione, in vicolo dei Serpenti. Un ritorno a casa dopo quasi nove anni, esattamente 8 anni 8 mesi e sei giorni, vissuti nel palazzo del Quirinale.

Nella via decine di giornalisti, operatori televisivi e abitanti del quartiere che lo hanno applaudito. Napolitano a salutato con la mano, ma nessuna dichiarazione è stata rilasciata alla stampa prima di varcare il portone di casa. Il rientro verrà festeggiato in piazza sabato pomeriggio, per iniziativa dei tanti residenti che non vogliono fare mancare al presidente emerito ed alla moglie Clio il loro saluto.

”Grazie Presidente”, ha twittato il premier Renzi, coniando un hashtag ad hoc poco dopo la formalizzazione delle dimissioni di Giorgio Napolitano. Successivamente, alla presentazione di un libro, il premier ha detto: ”Ragionevolmente a fine mese” avremo il nuovo presidente della Repubblica. La prima seduta del Parlamento in seduta comune e dei grandi elettori per la nomina del nuovo capo dello Stato, si terrà giovedì 29 gennaio alle 15.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here