Grande Salento

0
871

IL GRANDE SALENTO NON PUO’ ESISTERE SENZA UN’INIZIATIVA LEGISLATIVA

Il Grande Salento può esistere solo se vi è un’iniziativa del Governo in tal senso, altrimenti resterà una mera dichiarazione d’intenti fine a se stessa che sul territorio non produrrà nessun effetto reale. Come possono tre Sindaci incidere su una visione complessiva dei temi principali per la crescita del nostro territorio salentino, di cui rappresentano una minima parte? Ad esempio la vocazione turistica del territorio salentino avrebbe bisogno di un piano dei trasporti adeguato per facilitarne lo sviluppo, vale a dire collegamenti veloci tra aeroporto, stazioni ferroviarie e località costiere e di attrazione storico-culturale. Cosa impossibile senza un’iniziativa legislativa sovraterritoriale.

Le vie per raggiungere l’obiettivo sono due: o la possibilità di creare Regioni a misura dei territori, ed il Salento ha tutte le caratteristiche per affinità culturali e numero di abitanti per essere riconosciuta tale; oppure la modifica della famigerata riforma delle Provincie voluta da Del Rio, che ha solo penalizzato ulteriormente i territori, rilanciando l’elezione diretta dei Presidenti e soprattutto accorpando le vecchie micro Provincie. In questa seconda ipotesi Lecce, Brindisi e Taranto potrebbero formare la Provincia Salento.

Ma senza una visione lungimirante e di sviluppo territoriale i tre Sindaci, armati di buona volontà e stesso colore politico, al massimo potranno proporre un festival itinerante salentino, magari finanziato dalla  Regione Puglia, che non farà crescere nel senso voluto ed auspicato il Salento.

Luigi Mazzei – Coordinatore Provinciale Puglia Popolare

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here