FSI -USAE LECCE

0
400

RICHIESTA URGENTE RIORGANIZZAZIONE SERVIZIO RISONANZA MAGNETICA P.O.V.FAZZI LECCE

Siamo venuti a conoscenza tramite i propri associati che operano presso il servizio di Risonanza Magnetica del Polo  Oncologico  del P.O.V.Fazzi di Lecce di una forte criticità
nell’assistenza pomeridiana non è stata assicurata per ben tre turni pomeridiani di risonanza magnetica della settimana dal 28 gennaio al 2  febbraio da parte del personale anestesista/rianimatore nei riguardi dei  pazienti che abbisognano a causa della patologia in atto  dell’esecuzione dell’esame  di risonanza magnetica e che attendono, per  l’esecuzione di  tale esame, più del dovuto a causa dell’impossibilità  di soddisfare tale richiesta.
Con la presente si pone alla Vostra attenzione quanto verificatosi la  settimana scorsa con esami programmati, peraltro di pazienti in attesa  di importanti interventi chirurgici, con la necessità di valutazione  preoperatoria con la risonanza magnetica, si verificava l’assenza non  comunicata preventivamente al servizio, dell’anestesista rianimatore,  pertanto con l’impossibilità di eseguire esami con mezzo di contrasto, e  quindi con la necessità di richiamare successivamente i pazienti per il  relativo completamento, in data da destinarsi, con l’aggravante di  procrastinare importanti interventi chirurgici già programmati.
Da quanto siamo riusciti a sapere, la situazione critica è dovuta alle  problematiche in essere del servizio anestesiologico pomeridiano adibito  all’assistenza del paziente in Risonanza Magnetica e TC, per la carenza  di personale aggravata dalla mancata autorizzazione ad eventuali turni  aggiuntivi utili a coprire tutti i servizi.
Da ciò ne consegue l’impossibilità di programmare gli appuntamenti già  dal mese di febbraio 2019 con tutte le conseguenze che possiamo  immaginare per i pazienti.
Si auspica pertanto l’immediata risoluzione del problema gestionale al  fine di non interrompere il Servizio.
Si precisa, in tal senso che occorre intervenire immediatamente per  provvedere alla riorganizzazione del personale carente per dare la  possibilità a tutti i pazienti che abbisognano di tale esame non  producano effetti deleteri a causa di ritardi o omessa esecuzione  dell’esame e di una eventuale operazione.
Pertanto , alla luce di quanto sopra, si richiede con cortese  sollecitudine una soluzione urgente per le problematiche organizzative  segnalate, e si resta in attesa di un favorevole riscontro, nel contempo  si porgono distinti saluti.

IL  SEGRETARIO TERRITORIALE
Francesco Perrone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here