giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeRegione PugliaLecceDisappunto dei sindacati nei confronti di Sanitaservice

Disappunto dei sindacati nei confronti di Sanitaservice

I sindacati sparano a zero sulla gestione di Sanitaservice e chiedono un incontro al governatore Emiliano.

Quello che sta accadendo nella società in house della Asl di Lecce non piace ai sindacati Cgil Fp – Cisl Fp Uil Fpl – e Ugl Sanità.

In una lettera i segretari delle quattro sigle manifestano le ragioni delle loro doglianze ai vertici della sanità pugliese.

 E giù un elenco circostanziato di “criticità”.

Si parte dalle mansioni “improprie” di coordinamento affidate ai cosiddetti referenti, ricordando che la figura del coordinatore doveva essere disciplinata da un regolamento che i sindacati hanno più volte emendato.

Le organizzazioni dei lavoratori lamentano inoltre che «a dispetto di quanto espressamente convenuto, la Direzione Generale unitamente all’amministratore unico di Sanitaservice hanno disatteso gli accordi». Con il rischio più volte paventato, «che i lavoratori investiti delle funzioni di referenti, possano proporre azioni di rivendicazione salariale».

Secondo i sindacati, «l’ingente numero di procedimenti disciplinari avviati nei confronti dei dipendenti, produce una inutile vessazione sui lavoratori, determinando un clima di tensione che non giova alla qualità delle prestazioni».

Quanto al servizio di pulizia, i sindacati non lo ritengono «rispondente agli standard del disciplinare, con conseguenze che compromettono in alcuni casi anche la liquidazione delle relative fatture. Tutto ciò – sostengono –  va riferito ad una gestione dell’organizzazione del lavoro palesemente errata».

Alcuni lavoratori dipendenti, scrivono i sindacati, vengono destinati dall’amministratore ad effettuare spostamenti nella Asl con automezzi di proprietà di Sanitaservice senza evidenti ragioni organizzative.

Nel mirino dei sindacati finisce anche l’eccessivo ricorso al lavoro straordinario «in assenza di comprovate esigenze e senza consultare i sindacati».

Per questi motivi le sigle confederali manifestano il proprio disappunto rispetto all’attuale gestione e chiedono di procedere ad una verifica puntuale.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments

Alba Contino on La poesia di Alba Contino