PROVINCE, FI: “BASTA MANOVRE DILATORIE, OCCORRE METTERE MANO A LG RIORDINO”.

0
336

VII Commissione, Pd e Sel hanno votato l’ennesimo rinvio di discussione del disegno di legge n.37/2014, inerente alle disposizioni sul riordino delle funzioni amministrative regionali del nuovo sistema delle autonomie locali.

Noi, ovviamente, abbiamo votato contro il rinvio, che  è sembrato l’ennesimo atto dilatorio del centrosinistra di cui tutto il territorio pugliese sta pagando il prezzo”. Lo dichiarano i consiglieri regionali di Forza Italia Erio Congedo, Nino Marmo e Roberto Ruocco. “La legge Delrio -proseguono- è un provvedimento ingannevole che ha indebolito fortemente l’ente Provincia, provocando una situazione di caos in cui non c’è chiarezza su chi tra Regione, Province e  Comuni debba fare cosa e soprattutto con quali risorse. La riorganizzazione degli enti provinciali sta mettendo a rischio i livelli occupazionali, specie nelle società partecipate, e sta penalizzando la qualità delle prestazioni, tanto che a breve si potrebbe giungere fino all’interruzione di pubblico servizio. La legge di conferimento delle deleghe, che la Regione avrebbe dovuto approvare entro lo scorso dicembre, può rappresentare uno strumento utile per mitigare gli effetti negativi della riforma, che sta facendo tremare il territorio pugliese. Ed è per questo che oggi abbiamo votato contro il rinvio, in assenza di specifiche garanzie sull’approvazione della legge entro questa legislatura. Non si può continuare a perdere tempo -concludono- pur di non mettere mano al riordino delle funzioni e delle competenze, lasciando le Province nelle gravi difficoltà che tutti conosciamo”.

>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.