Il cantautorato italiano raccontato a El Barrio Verde di Alezio da Daniele Vitali e una superband

0
65

Ritornano a El Barrio Verde (Via Mariana Albina 78) di Alezio gli appuntamenti con il cantautorato italiano! Due nuovi format per quattro imperdibili date che ci accompagneranno da qui ad aprile: il 15 febbraio e il 27 marzo con “1978 – Gli Autori D’Annata” diretto da Daniele Vitali e Davide Sergi e il 13 marzo e 24 aprile con i “Racconti d’autore” di Michele Cortese.

Sabato 15 febbraio dalle 22:30, con la direzione artistica di Daniele Vitali e Davide Sergi, si parte con “1978 – Gli Autori D’Annata Vol.1”, per descrivere in musica un anno campale per l’Italia, la sua storia e i suoi personaggi che saranno rispettivamente al piano e voce e chitarra, clarinetto e voce, la super band sul palco sarà composta da Danilo Cacciatore alle tastiere, Armando Ciardo al violino, Mario Esposito al basso elettrico, Giordano Profico alla batteria e Carlo Marzo alle percussioni. Insieme ripercorreremo i migliori album italiani editi nel 1978, da Rimini di Fabrizio De Andrè a Una donna per amico di Lucio Battisti, senza dimenticare De Gregori e il suo album omonimo e Nuntereggae più di Rino Gaetano.

Il 1978 è stato l’anno dei tre papi, dei Blues Brothers, di Pertini e Bearzot (come canta oggi a ragion veduta il buon Brunori Sas).

È stato l’anno della mitica Ritmo, diventata il simbolo dell’italiano medio e il mezzo ideale in cui trovavano sfogo e rifugio gli adolescenti di quegli anni.

È stato l’anno nero della storia italiana: ci hanno lasciato tragicamente Aldo Moro e Peppino Impastato ed è stato messo per sempre il bavaglio alla voce libera di Radio Aut, che a Terrasini ormai non suona più.
E la musica? La musica nel 1978 sì che invece ha tanto da dire e da urlare, su una serie infinita di 78 giri, neanche a farlo a posta, che proprio in questo periodo ci regalano le emozioni più belle e le critiche più amare.
Ed è per questo che proprio al 1978 vogliamo dedicare questa serata. Ai suoi dischi migliori e ai suoi ricordi più profondi.

Prendila così” cantava Battisti in uno degli album forse più belli del suo estro creativo, con sguardo disincantato da novello profeta, e insieme a lui tutti i più grandi artisti della musica italiana e Internazionale, di cui questo spettacolo vuole essere un umile quanto sentito omaggio, un sogno metropolitano di degregoriana memoria.

L’appuntamento con “1978 – Gli Autori D’Annata Vol.2” è per venerdì 27 marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.