Teatro Apollo di Lecce

0
301

Venerdì 29 Novembre doppio concerto! Anna Tifu Tango Quartet ed Apuliae Suite

Le note del preziosissimo Stradivari suonato sapientemente da Anna Tifu, accompagnata dai tre grandi artisti Walter Agus al pianoforte, Fabio Furìa al bandoneón e Giovanni Chiaramonte al contrabbasso con cui forma il “Tango Quartet”, risuoneranno venerdì 29 novembre al Teatro Apollo di Lecce in occasione del concerto dal titolo “Next Tango”. Una serata magica accompagnerà gli spettatori tra i brani del musicista e compositore argentino Astor Piazzolla, del bandoneonista Fabio Furìa ed i duetti violino-pianoforte portati in scena grazie al talento della celebre e talentuosa violinista sarda, per uno spettacolo che si preannuncia indimenticabile.
Passato, presente e futuro condensati in un unico ed insolito viaggio nella storia del tango. Fusione e contaminazione, tradizione ed innovazione, ma anche equilibrio, tecnica, immaginazione ed improvvisazione. Dal punto di vista stilistico e compositivo sono questi gli elementi che caratterizzano “Next Tango”. Il risultato è un’interessante sintesi tra il mondo sonoro del jazz e quello del tango nuevo. Un mélange di forza e passione, energia e pathos, in cui si riconoscono suggestioni classiche, nel rigore della composizione ispirata all’equilibrio della forma e al contrappunto dei grandi del passato, ma pur sempre con uno sguardo alle avanguardie contemporanee.
Uno spettacolo innovativo, nel quale le dimensioni del tempo e dello spazio si piegano fino ad incontrarsi, guidando l’ascoltatore in un percorso emozionante e seducente dal Tango tradizionale, fino alle influenze jazz e d’avanguardia di Astor Piazzolla e alle composizioni originali di Fabio Furìa. Un’esperienza artistica in cui il tango giunge fino alla sua massima evoluzione, trasformato, rivoluzionato. Non solo musica, dunque, ma Arte, nella sua accezione più ampia e moderna. Una produzione frutto di un vero e proprio percorso di ricerca e sperimentazione, fondato sul confronto e l’interazione tra i generi e gli stili. Così, suoni, immagini e parole si fanno poesia, in un itinerario musicale in cui la precisione di una raffinata tecnica compositiva si unisce alla profonda sensibilità melodica ed all’improvvisazione passionale nel virtuosismo esecutivo di una formazione tutta italiana, in un repertorio profondamente jazz e di contaminazione, evocativo ed emozionale.

Alle 19, invece, tappa leccese del tour “Apuliae Suite”, progetto discografico inedito nato per merito della programmazione regionale di Puglia Sounds Record, a partire dalle composizioni originali per violoncello e pianoforte del Maestro Roberto Fasciano.

Ad eseguirlo due talenti pugliesi che girano il mondo: al pianoforte lo stesso compositore Roberto Fasciano e al violoncello il Maestro Luciano Tarantino, reduce da numerosi successi a Cremona Mondo Musica, Festival Piatti, Festival Tortelier etc. e dal suo ultimo disco “CelloSoloJourney”, edito da Brilliant. “Ogni brano, dal sound moderno – spiegano i due artisti, vincitori del bando Puglia Sounds Record 2019 – ci conduce ad un ascolto emozionante, attraverso un percorso introspettivo e ricco di poesia. Le composizioni sono tutte ispirate ai paesaggi, alla storia e alle leggende della Puglia”.

L’aspetto melodico, infatti, risulta sempre curato, con estremo riguardo per la freschezza inventiva. Armonia e ritmo sono raffinati e accattivanti e i brani fortemente evocativi, tanto che basta chiudere gli occhi per sentire persino le onde del mare che si infrangono sugli scogli, dando vita a emozioni leggere come il vento fresco del Levante, che ci conducono verso luoghi di ancestrale bellezza e di antica memoria.
Prevendite disponibili presso la sede della Camerata Musicale Salentina, il Castello Carlo V, online e nei punti vendita del circuito Vivaticket.
Fondata dal M° Carlo Vitale nel 1970, la Camerata Musicale Salentina è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Puglia e dal Comune di Lecce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here