test
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeRegione PugliaPREMIO TEATRALE NAZIONALE CALANDRA

PREMIO TEATRALE NAZIONALE CALANDRA

“OH, DIO MIO!” SI AGGIUDICA LA DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO TEATRALE CALANDRA 2015

Primo premio come Migliore Spettacolo assegnato alla Compagnia CLAET di Ancona con “OH, DIO MIO!”, che si aggiudica, così, la Decima Edizione del Premio Teatrale Nazionale Calandra. La Compagnia marchigiana si aggiudica anche il Premio come Migliore Interprete, riconosciuto all’attrice Ilaria Verdini. Premi Migliore Regia e Migliore Spettacolo per la Giuria Popolare alla Compagnia “La Corte dei Folli” di Cuneo con “PICCOLI CRIMINI CONIUGALI”. 
Si è concluso venerdì 31 luglio a Tuglie  il PREMIO TEATRALE NAZIONALE CALANDRA 2015, giunto quest’anno alla Decima Edizione. Una serata finale emozionante, resa avventurosa da ben due blackout elettrici, ma che è stata portata a compimento con successo dalla Compagnia Teatrale Calandra, grazie anche al numerosissimo e caloroso pubblico che ha gremito per l’occasione piazza Garibaldi. Lo spettacolo “RacCunti”, diretto da Giuseppe Miggiano, ha aperto la serata, coinvolgendo gli spettatori nei magici ricordi di un Salento sospeso fra tradizione e magia. Quindi è stata la volta dell’intervento del Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone.
Al termine, il campanile della piazza si è improvvisamente animato, aprendosi e, letteralmente, scandendo il tempo di una viaggio che ha ripercorso i 20 anni di attività della Compagnia Calandra, magia resa possibile dal video mapping proiettato sull’edificio e realizzato dai video artist della Compagnia Piero Schirinzi, Andrea Raho e Giuseppe Donadei. Al termine della spettacolare performance, tre vecchietti sono saliti sul palco e hanno iniziato a giocare con la musica proveniente da una vecchia radiolina scassata, uno sketch realizzato grazie agli attori della Compagnia, travestitisi per l’occasione con le suggestive grandi maschere di cartapesta realizzate da Piero Schirinzi. Infine è giunto il momento dei saluti delle autorità e delle premiazioni, con gli interventi del responsabile organizzativo della Compagnia Dott. Salvatore Selce, del  Sindaco di Tuglie Massimo Stamerra, e dei vertici regionali e provinciali della Fita, Federazione Italiana Teatro Amatori, Annamaria Carella e Raffaele Margiotta. Contemporaneamente la Mostra temporanea collettiva di arti figurative “CARPìE – Miscellanea Visiva” accoglieva gli ultimi visitatori nell’adiacente Museo della Civilità Contadina.
Si chiude quindi il sipario sulla Decima Edizione di un Premio teatrale che è ormai divenuto un importante punto di riferimento per il teatro off del sud Italia. Ilbellissimo e gratificante successo di pubblico, composto per buona parte anche da turisti, ha dimostrato, dove ve ne fosse bisogno, che l’offerta culturale e teatrale messa in scena a Tuglie si rivela una componente importante della più larga offerta turistica salentina. La partecipazione alla Manifestazione, inoltre, di sponsor privati, dimostra altresì che l’importante sinergia fra mecenatismo privato e pubblico diviene sempre più determinante nella buona riuscita di una Manifestazione culturale di grande respiro. Infine, non per ultimo, la grande competenza e professionalità di un gruppo affiatato e maturo, quale quello della Compagnia Calandra, ha saputo fare la differenza, realizzando una Rassegna nazionale che ha divertito, emozionato, commosso e, soprattutto, coinvolto, il pubblico di Tuglie.
Una Compagnia che non si ferma e che, non appena riposta la macchina organizzativa del Premio, si accinge ora a continuare la sua tournè estiva.
PREMIO COME MIGLIORE REGIA ASSEGNATO A:
MARINA MORRA con lo spettacolo “PICCOLI CRIMINI CONIUGALI” – Compagnia La Corte dei Folli (Cuneo)
image1.JPG
 

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights