La pioggia non scoraggia i No Tap, in centinaia al presidio. Corteo a Melendugno

0
448

La pioggia non scoraggia i No Tap, in centinaia al presidio. Corteo a Melendugno

La pioggia non ha scoraggiato i manifestanti No Tap che in centinaia questa mattina si sono dati appuntamento sin dalle prime ore dell’alba davanti ai cancelli del cantiere.
Le operazioni di eradicazione degli ultimi 38 ulivi rimasti sono sospese, sembrerebbe a causa del maltempo.
Anche oggi sul posto il sindaco di Melendugno Marco Potì. Insieme a lui una delegazione di Sinistra Italiana tra cui l’ex assessore regionale della giunta Vendola e onorevole Nicola Fratoianni: “Chiedo che il Governo si fermi, metta un punto e riapra la discussione” ha detto in diretta alla trasmissione Omnibus de La 7.
In mattinata i manifestanti si sono spostati a Melendugno dove hanno dato vita ad un corteo pacifico con striscioni e cori.
Presenti anche numerosi studenti delle scuole superiori di Lecce che hanno raggiunto il presidio a bordo di due pullman. A san Foca si ingrossano le fila di manifestanti provenienti da tutta la Puglia e anche da fuori regione: una delegazione dei No Tav ha raggiunto il Salento per dare sostegno alla lotta.

Intanto dopo le polemiche di ieri, anche il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha firmato l’appello dei sindaci che chiede di rivedere il progetto del gasdotto. Il numero dei sindaci salentini che hanno sottoscritto il documento è salito ieri a 94. All’appello mancherebbero Otranto e i due centri commissariati, Galatina e Parabita.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here