“ITEATINI NEL FRATTEMPO”: UNA NUOVA BIBLIOTECA CIVICA SI AFFACCIA SUL CHIOSTRO DELL’EX CONVENTO

0
308
Si è svolta ieri presso l’ex Convento dei Teatini l’inaugurazione della nuova biblioteca civica “ITeatini Nel frattempo”. Il progetto prende le mosse da un finanziamento del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) della Direzione Generale del MIBACT, che ha riconosciuto un contributo economico al progetto “LecceOpenLibraries: biblioteche aperte all’aperto” ideato e curato dalla Cooperativa Sociale Imago e sostenuto dall’amministrazione comunale nella persona dell’Assessore alla Cultura Antonella Agnoli.
La Biblioteca, che vuole essere diversa dalle tradizionali biblioteche, è aperta al pubblico per il periodo 31 Agosto – 16 settembre 2018 dal martedì alla domenica: 18.00 – 21.00, e dal 17 settembre al 31 dicembre c.a. il martedì, giovedì e domenica: 10 – 12.00, e dal martedì alla domenica: 17.00 – 20.00. Un luogo in cui laboratori, gruppi di lettura, postazioni di gioco e costruzione di storie, si mescolano per rinarrare l’identità di un luogo, per riaffermarne la propria specificità.
Il progetto non è limitato al centro storico ma si estende promuovendo incontri culturali e promozione della lettura anche nei parchi della città quali: Parco Belloluogo, Parco Melissa Bassi o Trax Road. In questi luoghi all’aperto saranno posizionati “bibliocasine” cioè casette di legno che conterranno i libri da leggere e rilasciare presso le “panchine letterarie” che diverranno così gratuito luogo di scambio di emozioni, esperienze, significati, storie,  vite, colori e sapori.
Un progetto questo che si inserisce nella più ampia visione culturale dell’amministrazione comunale che intende – come ha affermato il Sindaco Carlo Salvemini in conferenza stampa- “consentire al cittadino la riappropriazione di spazi pubblici, lo sviluppo di uno spirito di cittadinanza”. Tali valori poi che risultano essere di matrice locale si uniscono a valori da riaffermare convintamente a livello nazionale: “ Perseguire politiche di welfare culturale – questo è l’impegno della dottoressa Antonella Agnoli – è oggi anacronistico rispetto a un esasperato spirito di sovranità nazionale. Infatti, installare biblioteche e leggere libri permette di costruire ponti che allarghino l’orizzonte del cittadino a culture diverse dalla propria”.
Da tale punto di vista allora la biblioteca “ITeatini Nel frattempo”, chiosa ancora il sindaco Salvemini, si pone nell’intento di dedicare risorse pubbliche alla promozione della cultura anche nelle periferie urbane e sociali rendendole protagoniste di un comune sentire, di uno spirito di cittadinanza inclusiva e globale. “ITeatini Nel frattempo” quale nuovo ‘luogo’ per fare cultura ed essere cittadini e per riconoscere che – come ha concluso il sindaco – “la lettura, la cultura e i libri sono un lievito fondamentale per accrescere la consapevolezza della ricchezza e del riconoscimento dell’altro” è aperto al pubblico. Il team di “ITeatini Nel frattempo” e la responsabile della biblioteca la dott.ssa Loredana Gianfrate attendono tutti coloro che – cittadini adulti, piccoli, giovani – vogliono vivere l’esperienza umana attraverso le pagine di un libro e la condivisione dei valori in essi contenuti.
Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here