Italia Viva, Ada Fiore e Massimo Toma coordinatori leccesi. Abaterusso insiste: “Bellanova alleata di Salvini”

0
180

Italia Viva guarda alle Regionali e si organizza sui territori, nominando i coordinatori in ogni provincia pugliese: a Lecce la formazione sarà guidata da Ada Fiore e Massimo Toma.

Nel frattempo, non mancano le bordate a Michele Emiliano, candidato presidente del centrosinistra, che i renziani non hanno alcuna intenzione di sostenere. L’ex premier, del resto, lo ha già annunciato: “In Puglia un nostro candidato”.

L’indicazione dei coordinatori è arrivata ieri sera, dopo l’assemblea nazionale a Cinecittà. La comunicazione è stata data dai due Presidenti nazionali, Ettore Rosato e Teresa Bellanova, salentina, presidente di Italia Viva, capo delegazione al Governo, Ministra all’Agricoltura, donna di fiducia di Renzi.

La diarchia femminile/maschile per ogni provincia conferma quanto già annunciato alla Leopolda dell’ottobre scorso dallo stesso leader.

“Buon lavoro a tutte le coordinatrici e a tutti i coordinatori pugliesi”, è l’augurio di Bellanova. “Il nostro obiettivo è preciso”, prosegue, “Italia Viva partito dei territori, laddove si origina la complessità. Chiamando a raccolta tutte le soggettività sociali disposte a investire in questo nuovo e inclusivo progetto politico che abbiamo chiamato la casa dei riformisti, delle donne e degli uomini che avvertono con forza il bisogno di una politica nuova, lontana dalle liturgie e capace di dare le risposte che il presente esige per costruire il futuro”.

“In Puglia Italia Viva coglie il bisogno diffuso della formazione di nuove classi dirigenti così come quella di mettere finalmente a valore e con il giusto protagonismo il lavoro di quanti, sindaci e amministratori, quotidianamente producono qualità ed efficacia amministrativa e buon governo. Il lavoro da fare è tanto e anche per questo grazie a tutti coloro che lo faranno insieme a noi con entusiasmo e passione”, le sue parole.

Ed ecco il profilo dei due coordinatori leccesi. Ada Fiore, docente di storia e filosofia, è stata Assessore alla Cultura e poi Sindaco per due mandati a Corigliano d’Otranto. Ha ricoperto il ruolo di vicepresidente dell’ATO nella gestione dei rifiuti e di Presidente dell’ambito sociale territoriale di Maglie. È autrice di numerose pubblicazioni legate alla diffusione del pensiero filosofico. Toma, biologo, esperto di progettazione comunitaria e cooperazione nel settore pesca e più in generale nell’ambito della green-economy, è presidente di uno spin-off (“Ofride”) e membro di diverse cooperative.

Intanto, il consigliere regionale Ernesto Abaterusso (LeU/I Progressisti – Articolo Uno), con riferimento a quanto apparso sulla stampa, torna a polemizzare con Bellanova: “La ministra, invece di governare e spiegare cosa ha fatto lei in tanti anni di governo, ci dice che farà campagna elettorale insieme a Salvini per far perdere il centrosinistra in Puglia. Lei ed il suo dante causa hanno disastrato il Pd, il centrosinistra, l’Italia e adesso, invece di chiedere scusa, pretendono di dare lezioni sul buongoverno. Peraltro, lei che parla di notabili, dalla Puglia è scappata e si è rifugiata nel porto sicuro dell’Emilia-Romagna pur di conservare lo scranno parlamentare. E da lì lavora per tentare di consegnare la Puglia a Salvini, come da volontà del suo capo. Non ci riuscirà perché il suo odio smisurato le ricadrà addosso, ma il suo atteggiamento merita solo una parola: Vergogna”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here