“IL DECRETO SICUREZZA. ANALISI, PROBLEMI, PROSPETTIVE”

0
368

CONVEGNO IL 22 MARZO A UNISALENTO

“Il Decreto Sicurezza. Analisi, problemi, prospettive” è il tema del convegno in programma all’Università del Salento venerdì 22 marzo 2019, alle ore 16.30, nell’edificio 6 del complesso Studium 2000 (via di Valesio, Lecce). Organizzato dall’associazione Antigone Puglia e dal Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Ateneo, l’incontro mira appunto ad analizzare sotto il profilo tecnico-giuridico le principali questioni affrontate dal cosiddetto Decreto Sicurezza, sia per quanto riguarda l’ordine pubblico che con riferimento alle disposizioni sull’immigrazione.

Dopo i saluti del Direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo Fabio Pollice e della Presidente di Antigone Puglia Maria Pia Scarciglia, interverranno:

  • Stefano Anastasia, Garante dei diritti dei detenuti di Lazio e Umbria e docente di Filosofia del diritto all’Università di Perugia
  • Anna Caputo, Presidente Arci Lecce, Coordinamento leccese contro Decreto Sicurezza
  • Monica Mc Britton, docente di Diritto del lavoro all’Università del Salento
  • Alessandro Stomeo, avvocato associazione Antigone Puglia
  • Saverio Di Benedetto, docente di Diritto internazionale all’Università del Salento
A moderare l’incontro il giornalista Gabriele De Giorgi.
L’associazione Antigone, “per i diritti e le garanzie nel sistema penale”, è nata alla fine degli anni ottanta nel solco della omonima rivista contro l’emergenza promossa, tra gli altri, da Massimo Cacciari, Stefano Rodotà e Rossana Rossanda. È un’associazione politico-culturale cui aderiscono prevalentemente magistrati, operatori penitenziari, studiosi, parlamentari, insegnanti e cittadini che a diverso titolo si interessano di giustizia penale. In particolare, Antigone promuove elaborazioni e dibattiti sul modello di legalità penale e processuale in Italia e sulla sua evoluzione; raccoglie e divulga informazioni sulla realtà carceraria, sia come lettura costante del rapporto tra norma e attuazione, sia come base informativa per la sensibilizzazione sociale al problema del carcere anche attraverso l’Osservatorio nazionale sull’esecuzione penale e le condizioni di detenzione; cura la predisposizione di proposte di legge e la definizione di eventuali linee emendative di proposte in corso di approvazione; promuove campagne di informazione e di sensibilizzazione su temi o aspetti particolari, comunque attinenti all’innalzamento del modello di civiltà giuridica in Italia.
Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here