Chiusura Opg

0
642

Chiudono i manicomi criminali. Entra in vigore la legge 81 del 2014 che prevede la chiusura definitiva degli Opg.

download

Gli ospedali psichiatrici  giudiziari dove fino a oggi venivano ancora rinchiusi i pazienti psichiatrici autori di reati, in favore di struttura di carattere prettamente sanitario, ribattezzate (Rems), ovvero Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza detentive

Cosa succede qui a Lecce? La situazione è variegata. I dati del ministero aggiornati la maggior parte delle regioni hanno provveduto ad attivare le Rems, (residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza detentive) si tratta di strutture riabilitative prettamente sanitarie. Ne sono previste in ogni regione e dovrebbero accogliere gli utenti in dimissione dagli Opg. Alcune regioni sono in grave ritardo, come il Veneto, Friuli, la Puglia non è yra le prime .. si dovrebbe attivare la Rems di Spinazzola e ne è prevista un’altra a Carovigno.  Per la Asl di lecce  non succede niente perchè noi abbiamo provveduto per tempo . Da circa 2 anni lavoriamo su soggetti in dimision e da Osp psichiatrici giudiziari e quindi tutti quelli che potevano essere dimessi sono stati dimessi. Per tempo hanno trovato una loro collocazione nelle strutture riabilitative ordinarie che ci sono in provincia di Lecce e quin di non abbiamo urgenze in questo senso. I pz autori di reato erano dimissibili. Le rems dovrebbero accogliere  quel n. di pazienti complessi che non possono trovare trattamento adeguato all’interno delle strutture riabilitative ordinarie. Grosso modo dovrebbero ammontare a circa 700 -750 in tuta Italia . I nostri utenti sono stati tutti collocati nelle strutture riabilitative .La scadenza del 1 aprile per la Asl di lecce non porta preoccupazioni.

Hanno trovato accoglienza nella rete delle strutture riabilitative accreditate, sia pubbliche sia private, delle quali noi ci serviamo quotidianamente per realizzare i progetti riabilitativi. Noi abbiamo 5 strutture riabilitative pubbliche: le campi, Strudà Gallipoli e Poggiardo per 70 p.lo. complessivi . Sono quasi tutti occupati tendenzialmente.

Non sono detenuti, ma assistiti. Quelli che sono ancora in misura di sicurezza devono andare nelle rems , che in Puglia non ci sono ancora .. alcuni devono scontare una pena .. altri nessuna pena perché sono stati prosciolti per malattia mentale. La pena si sconta in carcere e la misura di sicurezza si sconta nelle rems. Nelle strutture riabilitative sono persone come le altre .. alcuni sono in misura di sicurezza nella forma di “libertà vigilata” quin di sottoposti a un regime di sorveglianza ma sono totalmente liberi. Altri possono uscire. Patologie della sfera psichica. Ovviamente per questi pazienti non trova applicazione il vecchio concetto di “pericolosità sociale” .. perché sono paz ienti che vengono trattati in maniera specializzata con terapie farmacologiche e non, per cui controllando la malattia di base si riesce a gestire anche i problemi comportamentale. Lo stigma.. è un problema che diventa ancora più forte per soggetti che oltre ad avere un problema mentale si aggiunge anche l’aspetto di aver commesso dei reati. Parliamo di reati commessi a causa e in relazione alla malattia mentale. Non di reati di persone senza patologie. Riconosciuta  la loro incapacità di essere consapevoli di ciò che facevano.

Le strutture di accoglienza dei ns pz non hanno particolari requisiti .. sono previste in Puglia e in particolare in prov di Lecce due strutture dedicate .. che stanno a metà stara fra le rems e le strutture normali. l’allocazione sarà decisa sulla  base delle richieste formulate dalle associazioni, cooperative di servizio.. fanno richiesta alle regione e se superano verrà assegnata. Una ha già presentato domanda. Queste sono dedicate le altre sono riabilitative.  Nel salento abbiamo circa 240 posti accreditati di cui 70 pubblici e 170 privati convenzionati .  La rete delle strutture accreditare soddisfa in modo completo tutte le ns esigenze del territorio. Si chiamano Crap, comunità riabilitative assistenziali psichiatriche. In tutto il salento , ad assistenza h 24 completa. Ci sono anche i pz normali. Nessun problema di convivenza. Questo dimostra che se c’è un progetto di integrazione possono convivere anche quelli che hanno commesso un reato

Serafino De Giorgi

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here