TERRADIMEZZO

0
83

BANDO “INPUGLIA365-cultura, natura, gusto” Edizione 2018-2019


La Cooperativa Terradimezzo-Lecce, vincitrice del bando INPUGLIA365-cultura, natura, gusto”, comunica che nel weekend 30-31 marzo avranno inizio le attività previste dal bando e approvate da ARET-PUGLIAPROMOZIONE.
Le attività, a carattere culturale, ricreativo ed enogastronomico, adatte a famiglie, bambini, gruppi e persone singole, saranno realizzate in diverse località, con la collaborazione di diverse figure istituzionali ( Gal Terrad’Arneo, IAT del Comune di Lecce e Salve), Associazioni e Operatori
culturali (The Monuments people, A.R.Va-Archeologia Ricerca e Valorizzazione, parkrun, Ass.ne Patrimonio Rupestre-Matera,) Operatori Turistici (Agenzia Viaggi Martulli-Tour Operator-Matera) e della Ristorazione (Azienda Agrituristica Casa Porcara-Veglie e Masseria Ospitale-Lecce, Azienda Vitivinicola Petrelli-Carmiano), Museo di biologia marina di Porto Cesareo. Infine, il progetto ha ottenuto anche la collaborazione del Comando della Marina Militare di Taranto e della Guardia Costiera di San Cataldo che per l’occasione consentirà l’apertura straordinaria del Faro di
San Cataldo per una visita guidata.
Tutti gli operatori citati hanno dato la loro disponibilità a pubblicizzare il programma delle attività presso i loro contatti e a ricevere i partecipanti nelle proprie strutture. Inoltre tutta la programmazione è stata consegnata anche allo IAT e all’’Ufficio Turismo del Comune di Matera, e alla Fondazione di Matera Capitale della cultura 2019.
Tutte le attività sono gratuite in quanto finanziate dal Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014 – 2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo” Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle
destinazioni turistiche.
PROGRAMMA 30 E 31 MARZO
“InPuglia365-Cultura, Natura, Gusto” Edizione 2018 e 2019
30 Marzo: Running nel Parco di Rauccio Mattinata rilassante a contatto con la natura, per conoscere gli angoli più nascosti del Parco Naturale Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”, attraverso una corsa leggera cronometrata di 5km in collaborazione con l’associazione internazionale parkrun, aperta a tutti, gratuita e sicura.

I grandi spazi verdi invogliano le persone di qualsiasi abilità a prendervi parte: da quelli che stanno muovendo i primi passi nella corsa fino agli olimpionici; dai più giovani a quelli con più esperienza…tutti sono i benvenuti!!
Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione sul sito: https//www.parkrun.it/register.
L’iscrizione è gratuita, è valida in tutto il mondo, per tutta la vita e ci si registra una sola volta.
Appuntamento ore 9,00 Area preparco. Max 40 partecipanti

30 Marzo: Giochiamo con la filosofia-Bosco di Rauccio.
Partire da una storia, da un racconto per scoprire quanto la natura intorno sia sorprendente e incontaminata: attraverso una lenta escursione nel bosco di Rauccio ascolteremo insieme ai bambini i rumori della natura. “Giochiamo con la filosofia” è un percorso innovativo ed esperenziale per
imparare a riflettere sull’ambiente, utilizzando l’elemento narrativo e la naturale tendenza dei bambini a porre domande, per condurli ad apprendere e pensare in modo autonomo.
Appuntamento Bosco di Rauccio 11,30 Max 40 partecipanti
E per chi volesse gustare alcuni prodotti da forno tipici salentini, ci si sposterà presso la Masseria Ospitale.

30 Marzo: Escursione alla scoperta del patrimonio naturalistico del Parco di Rauccio Il bosco che noi osserviamo oggi è sempre stato così o è cambiato nel corso degli anni, dei secoli?
Chi erano i macchiaruli? E perché il nome dialettale della smilace è proprio strazzacausi? Che impiego alternativo avevano le ghiande? Da dove deriva il nome “Rauccio” o il toponimo “Specchia della milogna”? E che fine ha fatto l’antica “Foresta di Lecce”? Un’escursione lenta vestendo i panni di botanici ci porterà alla scoperta di quel mondo vegetale che può essere
considerato la testimonianza dell’ultimo lembo dell’antica foresta di Lecce”.
Appuntamento Bosco di Rauccio ore 16,00 Max 40 partecipanti

30 Marzo: Laboratorio alla scoperta delle piante aromatiche
Una passeggiata tra gli arbusti e gli alberi del parco che costituiscono la tipica macchia, ci sorprenderà con l’esplosione di colori e profumi che si uniscono in un inconfondibile bouquet mediterraneo. Sarà come svitare un’ampollina di spezie e annusarla a pieni polmoni: una miscela di
odori e aromi conquisterà i nostri sensi. La stessa miscela da tempo immemorabile costituisce il carattere speciale della cucina mediterranea, impreziosita ed esaltata dai profumi della sua macchia.
Questo laboratorio aiuterà a far conoscere meglio le proprietà nutrizionali e salutistiche delle piante e le diverse modalità di utilizzo in cucina.
Appuntamento Area Preparco ore 17,30 Max 50 partecipanti

31 Marzo: bicitrekking sui sentieri del “paesaggio della pietra”.
Un tranquillo bicitrekking tra macchia mediterranea e olivi contorti su antichi sentieri di campagna, dal Feudo di San Marco (area del Parco di Rauccio) al Feudo di Cerrate. Durante l’agevole percorso avremo modo di osservare sia i colori e i profumi della macchia mediterranea, sia quelle
inconfondibili testimonianze del “paesaggio della pietra” come masserie fortificate, grandi insediamenti rurali sorti tra il XVI e il XVII secolo, carrarecce, pagghiare e muretti a secco, immersi nella campagna, splendido esempio dell’architettura religiosa di età normanna.
Appuntamento Area preparco 9,30 Max 40 partecipanti

31Marzo: Laboratorio di costruzione di mini – pagghiare. Al termine del bici trekking, dopo aver ammirato le inconfondibili testimonianze del “paesaggio della pietra”, patrimonio culturale salentino, ritorneremo in area pre-parco, dove i bambini saranno guidati nella costruzione di una “minipagghiara” per imparare a conoscere le basi di una costruzione unica nel suo genere. Ognuno porterà con se il ricordo di un’esperienza personale, ma condivisa con gli altri.
Appuntamento Area preparco ore 11,30 Max 40 partecipanti

31 MARZO-MASSERIA DIDATTICA CASA PORCARA-VEGLIE
(A PARTIRE DALLE ORE 16,00)
Prenotazione obbligatoria entro il Giovedì precedente. Max 50 partecipanti

Turismo sostenibile nel Salento – incontro con il Gal Terra d’Arneo,
Durante l’incontro programmato il Gal Terra d’Arneo, in quanto punto di riferimento per il territorio, si propone di avviare “un laboratorio avanzato” per lo sviluppo sostenibile soprattutto in ambito rurale, capace di sostenere tutte le ambizioni di un terra che ha già intrapreso un percorso di
crescita basata sulla valorizzazione delle risorse locali. Infatti, l’attuale approccio allo sviluppo rurale che si incontra in molte parti del mondo, Europa compresa, è quello di promuovere l’integrazione di differenti dimensioni rurali, tra cui la produzione alimentare, la manutenzione dei
paesaggi rurali, la tutela della biodiversità, fornendo occupazione e sviluppo economico in modo sostenibile.

Reading sul paesaggio rurale tra storia e leggenda.
L’incontro attraverso la lettura permette di approfondire la storia del Salento attraverso l’osservazione “scritta” del paesaggio rurale. Sono diverse le unità paesaggistiche che testimoniano la trasformazione del territorio: dall’originaria struttura medioevale alle inconfondibili
testimonianze del “paesaggio della pietra”, patrimonio culturale salentino: elementi tutti che ci comunicano il ricordo della storia dei nostri padri, insieme alle tradizioni, alle leggende, alle filastrocche ai proverbi, e a “cunti e culacchi” di cui è ricca la letteratura salentina antica e moderna.

Laboratorio alla scoperta della vita delle api.
Nonostante le loro piccole dimensioni, le api hanno comportamenti caratteristici grazie ai quali si è in grado di individuare l’estrema complessità ed organizzazione della loro società. Il laboratorio è
dedicato alla scoperta del loro mondo, dalla divisione delle attività al loro nutrimento, all’organizzazione dell’ambiente di vita e soprattutto all’importante ruolo ecologico nella natura e nella vita dell’uomo. Si osserveranno i prodotti tipici di questi insetti utilizzati da millenni
dall’uomo e i più golosi potranno gustare diverse tipologie di miele ed apprezzarne le peculiarità.

INFO E PRENOTAZIONI: 320 15352235 – 333 9855341 (anche WHATSAPP)
dalle 8,30 alle 19,30; Oppure presso la sede della Cooperativa: Via Silvio Pellico, 34 Lecce dalle 9,30-alle 12,30
Le prenotazioni sono obbligatorie entro il giovedì precedente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.