Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

0
234

Emissioni zero, mobilità per tutti“:

E’ il tema dell’edizione 2020 della Settimana Europea della mobilità, voluta dalla Commissione Europea e giunta alla 19sima edizione.
Centinaia di città in Europa, tutte alle prese con la sfida della ripartenza sostenibile dell’economia post-lockdown, hanno assunto come sfida per il futuro la riconversione ecologica dei sistemi urbani. Lecce non fa eccezione e, insieme a decine di capoluoghi in Italia e in linea con il Ministero dell’Ambiente, aderisce a questo appuntamento puntando a sensibilizzare i cittadini all’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile per gli spostamenti quotidiani.
A Lecce il calendario di iniziative, pubblicato sul sito istituzionale, comprende moduli di formazione per cicloesploratori del territorio, iniziative di educazione al corretto uso della bicicletta, momenti di pedalata collettiva con le associazioni della rete Lecce Pedala, dal centro alle periferie verso le marine e tanto altro. Da segnalare giovedì la passeggiata in memoria di Philip Marichal, cicloturista investito da un’automobile nei pressi di Veglie il 14 settembre 2019. Da non perdere sabato 19 settembre a pomeriggio la grande pedalata collettiva con partenza alle 17 in Piazzale Cuneo.
Nella giornata di venerdì 18 a Porta San Biagio sarà allestito il Mobility Village. Qui il Comune terrà iniziative di divulgazione delle pratiche di sharing mobility attualmente attivi in città (bike e monopattini) e iniziative di sensibilizzazione per chi si muove in città su due ruote, sempre in collaborazione con le associazioni di Lecce Pedala.
La Settimana Europea della mobilità nella nostra città è organizzata dal Comune in collaborazione con la Rete Lecce pedala, composta da associazioni che operano per la promozione della ciclabilità e dei sistemi di trasporto e mobilità green, per l’utilizzo di alternative all’automobile e per la protezione dei soggetti deboli della strada (pedoni, ciclisti, utenti della sharing mobility).
A Lecce pedala aderiscono le seguenti sigle: Alberto Guido & figli, Amici di Enrico, Adoc Lecce, Ciclopica, Circolo Tandem, Cirknos, Città Fertile, Civica, Comitato Verde Santa Rosa, ControPedale, CPK Lecce, Decathlon Lecce, Fiab Lecce Cicloamici, Forum Ambiente e Salute, Friday for future, Fucina Salentina, Glocal, I slow You, MO.Bici, Naturalmente Salento, Salento Bici tour, Salento E-Cycling, Simtur, Slow Active Tours, Sud est climb, Udicon, Veloservice, Vulcanicamente, Wwf Salento, www.salento.bike, Zemove.
Di seguito il programma, dettagliato giorno per giorno:
Mercoledi 16 settembre
09.00-13.00/ 15.00-18.00 Bike Summer School organizzato da Simtur presso la Ciclofficina Knoss
MODULO 01 – Itinerari e percorsi / Scenari del turismo slow / Esplorazione
Docenti: Federico Massimo Ceschin e Roberto Guido;
ore 10:00
Educazione alla mobilità sostenibile e uso corretto della bicicletta, attraverso degli incontri con i beneficiari accolti nel progetto Sprar/Siproimi del Comune di Lizzanello – Assessorato al Welfare – ente gestore Cooperativa Sociale Rinascita.
Gli incontri si svolgeranno, a partire dal 16 settembre dalle 10 alle 12, presso l’ufficio Sprar, in via Circonvallazione a Lizzanello. Organizzato da Fiab Lecce Cicloamici;
Giovedi 17 settembre
09.00-13.00/ 15.00-18.00 Bike Summer School con Simtur presso la Ciclofficina Knoss
MODULO 02 – Economia / Accoglienza, ospitalità, esperienza / Esplorazione
Docenti: Sonia Ligorio e Cenzo Intermite;
ore 09:00
Passeggiata in bici commemorativa per Philip Marichal (ciclista ucciso lo scorso anno)
Con partenza da via Oronzo Quarta 5 (pressi Convitto Palmieri), circa 20 km con arrivo nelle campagne tra Veglie e Salice. Organizzata da Salento Bici Tour;
“Giretto d’Italia” a cura di Legambiente. Gara tra città per promuovere gli spostamenti casa-lavoro e/o casa-scuola effettuati in bici o con l’utilizzo di altri mezzi di micromobilità elettrica (monopattini elettrici, monowheel, E-bike, motorini elettrici, hoverboard, segway) con check point presso i luoghi di lavoro;
Venerdi 18 settembre
Al “Mobility Village” in Porta S. Biagio
Dalle ore 18.00:
LEBike Bike sharing del Comune di Lecce;
City Changer Cargo Bike – CCCB (progetto nell’ambito del Programma europeo Civitas 2020 che coinvolge 20 partner tra cui Manifatture Knos, CPK Lecce, istituzioni, policy maker e network di tutta Europa. L’obiettivo del progetto è di diffondere il potenziale delle cargo bike per l’utilizzo privato e commerciale al fine di migliorare la qualità dell’aria, i livelli di sicurezza e la vivibilità nelle aree urbane);
Corso di sensibilizzazione al corretto uso del monopattino elettrico a cura di Bit Mobility;
ore 17.30-20.30
Il Ciclista Illuminato. Campagna per sensibilizzare chi va in bici con il buio a illuminarsi il più possibile, nel rispetto del Codice della Strada. Check up alle biciclette dei ciclisti di passaggio nei pressi di Porta San Biagio, consegna della “Pagella del Ciclista Illuminato”, con i punteggi assegnati in base alla dotazione di dispositivi per la visibilità. Organizzato da Fiab Lecce Cicloamici;
Bike Summer School organizzato da Simtur presso la Ciclofficina Knoss
MODULO 03 – Ciclofficina / Esplorazione / Laboratorio di Mappatura
Docenti: Andrea Alba e Gaia Ferrara;
Sabato 19 settembre
09.00-13.00/ 15.00-18.00 Bike Summer School con Simtur presso la Ciclofficina Knoss
MODULO 04 – Tecnologie per il cicloturismo 4.0: tracce, mappe, itinerari. Project work.
Docenti: Gaia Ferrara;
Ore 17:00
Tutti in bici dalle periferie al centro – passeggiata in bici organizzata da “Lecce Pedala”: in bici dalle periferie al centro, nel cuore della città storica, passando per il nuovo anello ciclabile. Sono previste tre itinerari che prefigurano le linee della nuova Rete di Mobilità Attiva progettata all’interno del nuovo Pums (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile);
1 Punto d’incontro piazzale Cuneo
2 Punto d’incontro Piazzale Madre Teresa di Calcutta
3 Punto d’incontro Casermette
Domenica 20 settembre
ore 9:00
Passeggiata in bicicletta verso le marine organizzata da Fari di Comunità – Progetto finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso 2/2017 “Cantieri innovativi di antimafia sociale”. Partenza dalla Ciclofficina Knos. Percorso attraverso via vecchia Frigole con fermate in Borgo Piave e in piazzetta a Frigole (con bagno finale);
ore 17:00
Camminata sostenibile con partenza dai due posteggi di interscambio: zona Settelacquare e Foro Boario. Camminata fino piazza Sant’Oronzo per poi riunirsi e continuare il giro delle tre porte. Organizzata da Salento Lifewalking – per informazioni tel. 3393929739;
Lunedi 21 settembre
ore 6.00
“Alzati all’alba e pedala”: pedalata con partenza da porta S. Biagio poco prima dell’alba, lungo un breve percorso della durata di un’ora, per scoprire le bellezze della città e dei suoi monumenti. Dopo aver ammirato il sorgere del sole, colazione e tutti al lavoro in bicicletta. Organizzato da FIAB Lecce Cicloamici;
Ore 08.30-14.00
Presidio davanti alla sede Unisalento Studium 2000. Compilazione dei questionari sulla mobilità studentesca, intervista ai city users in merito alle loro abitudini negli spostamenti cittadini. Organizzato da BiciLab UniSalento (referenti: associazione Ruotando/CpK Lecce, il gruppo tecnico Città Fertile e il Coordinamento Universitario Link Lecce);
Martedi 22 settembre
Ore 16:45
Archeobus – Visita del parco di Rudiae: escursione fuori porta, con bus SGM, al sito archeologico di Rudiae e visita guidata offerta dagli esperti di A.R.Va. La visita dura 1 ora. Trasporto e visita sono gratuiti. Il percorso di visita è accessibile alle persone con disabilità. La prenotazione è obbligatoria. Ulteriori informazioni e prenotazione tramite https://bit.ly/35xgHfF oppure 3296159324 (ore 16:00-17:00). Organizzato da: associazione CIVICA e A.R.Va srl;
Ringrazio quanti hanno lavorato alla Settimana europea della mobilità al fianco e in rapporto proficuo con il Comune, come la Rete Lecce Pedala – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – per noi questo è un appuntamento fortemente significativo nel corso del quale emerge quel rapporto costante che l’amministrazione intrattiene con quanti si spendono per una mobilità sostenibile, a beneficio della vivibilità complessiva della città. Finora abbiamo fatto molta strada, tanta altra ne resta da fare per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati: una Lecce più vivibile dove tutti i soggetti che circolano sulla strada, e non solo le automobili, hanno piena cittadinanza”.
Il tema di quest’anno per noi è ‘scegli il giusto mezzo’: un tema in linea con le politiche dell’amministrazione comunale – dichiara l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis – per scegliere il giusto mezzo dobbiamo dare ai cittadini la possibilità di farlo: dunque adeguare la città con le necessarie infrastrutture ciclabili, come piste e bike lane, mettere i bus in condizione di circolare su corsie preferenziali libere, adeguandone, come avverrà a Lecce dal prossimo anno con il nuovo piano di esercizio dell’azienda dei trasporti, percorsi e frequenze alle esigenze dei quartieri. Dobbiamo dare la possibilità di parcheggiare in aree attrezzate con servizi navetta, come avviene al Foro Boario con il Park e Ride e a Settelacquare per luglio e agosto. Aumentare le aree di sosta gratuita, come fatto con la Convenzione sottoscritta con l’Università per i parcheggi di Via Adua e Principe Umberto e come avverrà con il parcheggio Ex Enel. Dobbiamo offrire servizi di mobilità condivisa: come facciamo con Bicincittà e i monopattini BitMobility. Dobbiamo proteggere meglio i pedoni nel momento in cui attraversano la strada: lo stiamo facendo su 200 incroci nel centro cittadino. Siamo pronti a fare di più e meglio, Lecce ha cominciato un percorso che è all’inizio e che proseguirà con decisione nei prossimi anni, attraverso un dialogo proficuo con la rete delle associazioni Lecce pedala, con la quale il confronto è quotidiano, costante, proficuo. A beneficio di una città più vivibile e godibile, di un’aria più salubre e di una circolazione stradale più sicura. Dobbiamo farlo anche insieme ai singoli cittadini, perché la sicurezza è un valore che si accompagna ad un altro, importante allo stesso modo: la responsabilità. La settimana europea della mobilità per noi è questo, sentirsi tutti parte di un percorso che la città sta compiendo e al quale tutti i cittadini sono chiamati a contribuire”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.