Lo scemo del villaggio All’ombra del barocco

0
242

Lo scemo del villaggio All’ombra del barocco 

Oggi, venerdì 11 marzo alle ore 21 presso il ristorantecaffè “All’ombra del barocco” a Lecce in via della Cicala 1 cena cabaret con “Lo scemo del villaggio” di Simone Mele. Il comico Simone Mele si racconta in una serata all’insegna del cabaret più raffinato. Sull’onda lunga del successo della sua prima fatica letteraria “l’Ozio è il padre dei vizi, lo zio è il padre dei cugini” e delle gag trasmesse in tv e sui social network, porta sul palco le nevrosi dell’idioma, le ambiguità del lessico ed uno sguardo pungente sulla realtà cittadina in un monologo in due atti dal titolo paradigmatico.

Lo spettacolo nasce dal libro “Lo scemo del villaggio”, una raccolta di battute, giochi di parole e calembour che ha conquistato anche i media nazionali con Pif, il conduttore de I Provinciali di Radio Due, che lo ha letto in trasmissione. Il successo de “Lo scemo del villaggio” arriva dopo le oltre 4000 copie vendute con l’autoprodotto “L’ozio è il padre dei vizi, lo zio è il padre dei cugini” e dopo il crescente entusiasmo suscitato sul web con i suoi video che richiamano l’attenzione sulle nevrosi dell’idioma e del pensiero (vedi FB e Youtube Simone Mele). Un libro ed uno spettacolo che mettono in evidenza le idiosincrasie del linguaggio e del pensiero attraverso centinaia di contorsioni lessicali che svelano una lingua ed un pensiero comune sempre più impoveriti dalla mancanza di attenzione che impera. E’ negli anfratti della lingua che si colloca la sua attenzione. Nello scovare versioni inedite del pensiero comune, nell’inventare giochi di pensiero e di parole che mettono in serio dubbio lo stato delle cose.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.