GRANDI SORELLE

0
436

Lo scrittore pugliese Nino G. D’Attis presenta il suo terzo romanzo pubblicato da Lupo Editore


 

Da giovedì 26 a sabato 28 giugno lo scrittore Nino G. D’Attis torna nel Salento per presentare il suo terzo romanzo Grandi Sorelle, pubblicato da Lupo Editore e distribuito in tutta Italia da Messaggerie. Nato a Salice Salentino nel 1966, D’Attis vive attualmente tra Roma e il Salento. Ha pubblicato i romanzi Montezuma airbag your pardon (Marsilio, 2006) e Mostri per le Masse (Marsilio, 2008), oltre a numerosi articoli e racconti apparsi su riviste e antologie di narrativa contemporanea.

Giovedì 26 giugno (ore 18.30) appuntamento con Roberto Lucchi alla Biblioteca comunale “G. Melli” di San Pietro Vernotico (Br). Venerdì 27 giugno (ore 20.00) D’Attis sarà al Centro Sociale Parrocchiale “D. Mario Melendugno” di Salice Salentino con Dario Goffredo e Osvaldo Piliego. Infine sabato 28 giugno (ore 18.30) l’autore sarà ospite della Libreria Palmieri di Lecce.

Teresa ed Ester Malina sono nate e cresciute a Passignaro salentino, paesino inventato ma molto verosimile. La minore, cubista nei locali notturni quando non bada a un anziano professore, e la più grande Ester – bodybuilder e personaggio chiacchierato degli ambienti romani, emblema di una notorietà fatta di copertine e scandali dove l’apparire risucchia l’essere senza scampo – sono sorelle eppure (fin dall’infanzia) estranee e distanti. Così, ognuna a suo modo, vive una solitudine esasperata: eredità di una famiglia slacciata, in parte complice e nello stesso tempo vittima della luce fluorescente della celebrità di Ester, e per questo destinata a disintegrarsi. In questo contesto di dispersione, tipico di un mondo fatto di social network, gossip e frivoli microuniversi com’è quello attuale, il senso della vita risulta dissipato, gli spiriti giovanili si snaturano mentre la crisi intergenerazionale imbambola gli adulti e rende aggressivi gli anziani. Del resto, i vecchi fanno cose strane proprio come i giovani, ma è (forse) la loro indebolita lucidità a fornirli di una corazza che, assieme ai ricordi, li preserva dal totale disorientamento. Grandi sorelle è un romanzo nuovo, costruito sui disincantati frammenti di coscienza e di vita di Teresa, una ragazza che, mentre parla a se stessa, sembra guardarsi allo specchio e interrogarsi sulle proprie possibilità di emancipazione, nella faticosa ricerca di un “altrove” che appare simbolico quanto il sud da cui proviene.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.