CITTA’ DI LECCE

0
334

MONOSI SU IMU E TASI

“L’ANALISI DELLA UIL E’ PARZIALE E QUINDI NON CORRETTA”

L’assessore al Bilancio e ai Tributi del Comune di Lecce, Attilio Monosi, interviene sul Rapporto Imu-Tasi del 2016

“Le dichiarazioni rilasciate oggi sui media dal segretario confederale della Uil Guglielmo Loy sono velleitarie, parziali e strumentali perché restringono il campo di valutazione solo su ciò che fa più comodo al sindacato. Una corretta analisi al contrario può essere definita tale solo ed esclusivamente se basata su un complesso di dati.

Le case sfitte e/o tenute a disposizione pagano l’aliquota massima prevista così come in molte altre città. E’ assodato che tale aliquota non è applicata solo da otto città italiane – come asserisce erroneamente la Uil – ma dalla maggior parte dei capoluoghi di provincia.

Inoltre, le agevolazioni non possono essere trascurate in quanto rappresentano un tutt’uno con l’imposta pagata e quindi rappresentano un reale alleggerimento della pressione tributaria.

Per queste ragioni contesto integralmente e fermamente le valutazioni espresse artatamente dalla Uil dichiarandomi, tuttavia, sempre disponibile ad un confronto con i rappresentanti del sindacato in quanto convinto delle mie argomentazioni.

Probabilmente solo grazie ad un confronto faccia a faccia, serio e  costruttivo, si potrà smettere di usare dati ed informazioni al solo scopo di screditare un’Amministrazione che – fino a prova contraria – ha ben amministrato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.