Aggredisce e tenta di strozzare la ex compagna: follia nelle campagne di Veglie

0
227

Aggredisce e tenta di strozzare la ex compagna: follia nelle campagne di Veglie

Follia a Veglie, dove un anziano pregiudicato, Vittorio Delle Rose, ha tentato nella mattinata di oggi di uccidere la propria ex convivente, una donna più giovane di lui. Sembra che l’uomo, rigattiere di professione e residente a Copertino, non accettando la fine della relazione durata due anni, dapprima ostentando serenità per la decisione presa della donna, abbia deciso di aggredirla.

I due vivevano avevano vissuto assieme fino a quando la donna, una 41enne, gli ha comunicato la volontà di mettere fine al rapporto. L’uomo le aveva chiesto di essere accompagnato per alcune faccende da sbrigare in paese, e la donna, vedendo la reazione serena dell’ex compagno, aveva acconsentito non conscia delle reali intenzioni del soggetto.

Giunti nel territorio di Veglie, sulla strada provinciale 111 all’altezza dell’8 km, il 71enne imboccava con la sua motoape una stradina di campagna e qui, fermato il mezzo, tentava di baciare la donna, che allontanava l’uomo. Allora questi, scendeva dal mezzo e afferrava una corda che aveva nel cassone posteriore, avvicinandosi dal lato della passeggera. Quindi, apriva la portiera e girava repentinamente intorno al collo della donna la fune iniziando a stringere, e, nel contempo, provando a trascinarla fuori dall’abitacolo in direzione di un pozzo.

Nonostante la reazione della donna, il 71enne riusciva comunque a scoperchiare il pozzo stesso e a urlare alla malcapitata che se non fosse stata sua non lo sarebbe stata di nessun altro. La donna, però, fortunatamente, riusciva a liberarsi e scappare a piedi verso la strada provinciale. Qui veniva seguita dal 71enne a bordo della motoape, ma riusciva a fermare alcuni passanti che la soccorrevano e chiamavano il 112.

La pattuglia della stazione, a poche centinaia di metri, interveniva nel giro di pochi secondi, bloccando l’anziano e soccorrendo la donna, che veniva trasportata presso l’ospedale Vito Fazzi per le cure del caso: qui, le veniva refertata una prognosi di 15 giorni per contusioni varie con 15 giorni di prognosi. L’anziano veniva tratto in arresto per tentato omicidio e portato presso il carcere di Lecce a disposizione della magistratura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.