“RALLY DEI 5 COMUNI”, CASARANO TEAM PROTAGONISTA A NIDO DELL’AQUILA

0
439

“RALLY DEI 5 COMUNI”, CASARANO TEAM PROTAGONISTA A NIDO DELL’AQUILA

Si è concluso positivamente il fine settimana rallystico della Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team, impegnata sull’asfalto amico del Rally dei 5 Comuni e sugli sterrati umbri del Nido dell’Aquila con uno schieramento che ha visto al via ben 18 portacolori, 13 dei quali sono riusciti a tagliare il traguardo.

Uno “score” complessivo che ha riservato grandi soddisfazioni al sodalizio diretto e coordinato da Pierpaolo Carra che in quel di Tricase ha raccolto il terzo posto assoluto, il successo nella Coppa Scuderie, dieci vittorie di classe piazzando sette equipaggi nella top ten e monopolizzando il gruppo N. Prova di grande carattere quella che ha consacrato sul terzo gradino del podio finale, ottenuta per altro al rientro sul sedile di guida dopo un anno e mezzo, per Patrizio Forte che in coppia con Maurizio Iacobelli sulla Renault Clio S1600 si è reso protagonista di una prestazione che lo ha eletto tra i migliori interpreti della gara.

Secondo assoluto sin dai primi metrie sempre al comando della graduatoria di classe,è stato tradito a due speciali dal termine da una foratura all’anteriore sinistra costatagli oltre un minuto. Scivolato in quarta posizione, grazie alle sue doti velocistiche ha recuperato terreno prendendosi la soddisfazione di vincere le due prove speciali conclusive. Porta il suo nome anche il successo tra le vetture a due ruote motrici.

Soddisfacente il ritorno alla guida della Renault New Clio Sport per Ivan Pisacane che affiancato per la prima volta da Stefano Ottino e al termine di una gara condotta con regolarità ma sempre su un livello alto di prestazioni, conquista il quarto posto assoluto, il secondo di Gruppo R e il successo nella classe R3C.

Ottimo quinto posto assoluto per un sempre più convincente Guglielmo De Nuzzo che in coppia con Mauro Longo,nonostante un problema meccanico ai freni, sfornauna prestazione di altissimo livello aggiudicandosi con la Renault Clio Rsla tripla vittoria: gruppo N, classe N3 e il successo tra i primi conduttori Under 25.Grazie ai questi tre importanti risultati colti nella classifica generale, la Casarano Rally Team si aggiudica come già accaduto lo scorso anno il prestigioso trofeo riservato alle Scuderie.

Guardando la classifica assoluta si segnala anche il risultato di spicco colto da Mauro Santantonio navigato da Marco Scorrano che ha portato la Citroen Ds3 R3 Max in settima posizione, giungendo quarto di gruppo e primo tra le R3T, confermando così i significativi progressi evidenziati nelle ultime gare e un feeling crescente con la vettura. Alle sue spalle nella generale, altra prestazione maiuscola per Gianluca Martina che coadiuvato da Maurizio Capoccia ha dato sfoggio di tutta la sua bravura non risparmiando la piccola Peugeot 106 Rallye di classe N2,inserendolatra vetture nettamente più performanti, aggiudicandosi così la classe e il secondo gradino del podio tra le vetture di derivazione di serie.

Festeggia nel migliore dei modi il ritorno alle corse dopo una pausa lunga ben cinque anni Marco Stanca che con la Renault Clio Williams coglie il nono posto assoluto, il successo tra le A7 e la terza piazza di gruppo.

Portentoso recupero quello di cui si è reso autore Marco Liguori con Andrea Centonze che dopo il kappao subito per via della rottura di un tubo del radiatore dell’olio al termine della ps2 e dopo aver riparato il guasto in assistenza, è rientrato in gara con la formula del cosiddetto in gergo “Super Rally” tirando fuori il meglio dalla sua Citroen Saxo Vts, rimontando dai bassi fondi della classifica e conquistando al fotofinish, dopo aver messo al sicuro il successo in A6, la decima piazza assoluta e il quarto posto tra le vetture preparate.

Sfiora invece la top ten Daniele Ferilli che con accanto per la prima volta Ilenia Piccinino chiude all’undicesimo posto nella generale, alle spalle di Liguori anche nella graduatoria di gruppo, vincendo nettamente la classe A5. Positivo esordio nelle vesti di pilota per Giacomo Della Monaca che solitamente siede sul sedile di destra. In coppia con Daniele Di Totaro su una Peugeot 106 Rallye, chiude al quindicesimo posto nella generale, terzo di gruppo N e vittorioso tra le N1. Decimo successo di classe firmato Casarano Rally Team quello colto nella R1C Nazionale da un altro esordiente alla guida, Toni Falconieri in coppia con Andrea Borgia che ha ultimato la gara in diciassettesima posizione assoluta, portando la Renault New Clio Sport al sesto posto di gruppo R.

Piazzamenti da podio anche per Luca Sarcinella navigato da Daniele Coletta e da Marco Legittimo con alle note Simona Fossanova. Entrambi su Peugeot 106 Rallye hanno concluso rispettivamente al quattordicesimo e al diciottesimo posto, finendo nell’ordine uno davanti all’altro, sia nella graduatoria di classe A5, con Sarcinella secondo, che in quella di Gruppo, dove Legittimo ha chiuso ottavo alle spalle appunto dell’amico-avversario.

Cinque i ritiri a fronte di dodici equipaggi che hanno raggiunto la pedana d’arrivo. Si sono fermati tre  iscritti in N3, tutti su Renault Clio Rs: Luca Capoferri e Lorenzo Pagnoni hanno preferito evitare ulteriori danni alla loro vettura che nel corso dello Shakedownaveva palesato un serio guasto al motore. Problema simile quello che ha costretto allo stop dopo la ps4 anche Francesco Marotta con Antonio Lifonso mentre la positiva gara di Federico Petraccae Marco Orlando, erano ottavi assoluti e secondi di gruppo e di classe, si è conclusa a meno di due chilometri dal fine prova dell’ultima speciale per via di una pietra che ha messo fuori uso la ruota anteriore destra. Altrettanto sfortunata è stata la gara di Davide Stefanelli e Cosimo Cataldi.

Mentre erano quarti assoluti a poco più di un secondo dal terzo posto  e secondi di classe, hanno dovuto alzare bandiera bianca nel corso della ps5 per via di un errata valutazione di una staccata che gli ha fatto compiere un irrimediabile dritto. La rottura del cambio sulla penultima prova è stata invece la causa che ha costretto allo stop Donato Vitali e Roberto De Maggi in gara per la prima volta sulla Peugeot 106 Rallye  di classe N2.

Bilancio positivo anche sull’altro campo di gara, al Nido dell’Aquila in provincia di Perugia,dove la compagine casaranese era impegnata con il duo composto da Emanuele Silvestri e Mirko Liburdi che hanno disputato una buona gara, cercando di abbinare alle prestazioni anche una migliore conoscenza dei segreti della guida sullo sterrato. Dopo 6 prove speciali condotte con grande regolarità al cospetto di temibili avversari che solitamente frequentano con assiduità le gare su terra e nonostante, complice la pioggia, il netto peggioramento del fondo stradale, il duo laziale ha portato la Mitsubishi Lancer Evo 9 al traguardo classificandosi al quindicesimo posto assoluto, quarto di gruppo e di classe N4 nonché sul gradino più basso del podio di gruppo e di classe nella sezione Raceday.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here