test
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeNotizie dal MondoLa battaglia si sposta a Gaza

La battaglia si sposta a Gaza

Israele prepara nuova fase contro Hamas, Colpiti oltre 100 obiettivi

 

“Vediamo quali saranno i tempi” per l’apertura del valico di Rafah.

Il valico di Rafah intanto resta chiuso: situazione “instabile”. Tajani: “Lavoriamo per far uscire 15 italiani”. Idf colpiscono obiettivi di Hamas sulla Striscia ed Hezbollah in Libano. Tornano le sirene di allarme in Israele, razzi su Sderot

“Serve un accordo tra Israeliani ed egiziani per far arrivare gli aiuti umanitari, ci sono problemi organizzativi e io mi auguro che tutti insieme si possa lavorare per far uscire anche i nostri 12-15 italiani che sono nella Striscia di Gaza, potrebbero passare attraverso il valico di Rafah insieme ad altri occidentali e far contemporaneamente arrivare alla popolazione civile gli aiuti umanitari”, ha dichiarato il ministro degli Esteri Antonio Tajani atterrato a Tunisi.

L’Aviazione israeliana, con i raid aerei contro la Striscia di Gaza controllata da Hamas, opera “a un ritmo che non si vedeva da decenni”. Si è espresso così il portavoce militare israeliano, Daniel Hagari, aggiungendo – come riporta Haaretz – che l’Esercito si prepara alle prossime fasi della risposta dopo l’attacco del 7 ottobre di Hamas in Israele.

”Le nostre forze armate continuano a prepararsi per la prossima fase della guerra, il ‘Timrun’ (la manovra, ndr)”: lo ha affermato il portavoce militare Daniel Hagari, riferendosi ad un ingresso di forze di terra a Gaza. ”Proseguiamo in uno forzo logistico per entrare nel ‘Timrun’ nel modo migliore”. Hagari ha aggiunto che nella notte Israele ha colpito a Gaza oltre 100 obiettivi di Hamas, uccidendo membri di quella organizzazione che hanno partecipato alle stragi nei kibbutz di frontiera. ”Il numero accertato di soldati caduti in combattimento e’ di 306. Gli ostaggi – ha precisato – sono 203, ed i dispersi oltre 100”.

Le Forze della Difesa israeliane (Idf) hanno intanto colpito nella notte oltre cento obiettivi di Hamas nella Striscia e ucciso un miliziano che faceva parte delle forze navali del gruppo e che lo scorso 7 ottobre ha partecipato all’attacco contro Israele. Lo riferiscono le Idf in una nota condivisa in un tweet.

”Durante la notte, aerei da combattimento hanno attaccato oltre un centinaio di obiettivi operativi delle organizzazioni terroristiche nella Striscia di Gaza, distruggendo pozzi, tunnel, depositi di munizioni e decine di quartier generali operativi”, si legge nel tweet. ”Durante gli attacchi, l’Idf e lo Shin Bet hanno eliminato un terrorista che era nella forza navale dell’organizzazione terroristica Hamas”, prosegue il post. Si tratta di Amjad Majed Muhammad Abu Odeh che ”ha preso parte al massacro di civili israeliani nel sud di Israele”, afferma l’Idf, spiegando di aver ”neutralizzato una squadra terroristica dell’aeronautica dell’organizzazione terroristica che prevedeva di lanciare missili contro un jet” israeliano.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights