TUTTO PRONTO PER LA SETTIMA EDIZIONE DELLA “CORRI A LECCE”

0
401

TUTTO PRONTO PER LA SETTIMA EDIZIONE DELLA “CORRI A LECCE”

Stop alle auto e via alla settima edizione della “Corri a Lecce” con il record di iscritti. In occasione della mezza maratona internazionale in programma domenica prossima, le vie del centro verranno chiuse al traffico dalle 8 alle 13, per permettere a oltre duemila partecipanti di prendere parte all’evento sportivo organizzato dalla Asd Gpdm in concomitanza della giornata ecologica. La presenza della Polizia Municipale e i varchi presidiati dagli organi preposti, garantiranno la sicurezza della manifestazione che si avvarrà del supporto dalla Croce Rossa Italiana. Dopo l’organizzazione della Maratona del Barocco svoltasi il 6 novembre scorso, ieri mattina il presidente Simone Lucia ha presentato la mappa del tracciato a Palazzo Carafa sciorinando i dettagli dell’evento il cui incasso sarà interamente devoluto alla Lilt (Lega Itaiana per la Lotta contro i Tumori). I numeri debordanti della nuova edizione hanno fatto registrare il record assoluto della 21,097 e della 10,2 chilometri. Le due gare distinte della Corri a Lecce hanno messo insieme circa 1600 podisti che si confronteranno a partire dalle 9 con partenza da Porta Rudiae. La domenica all’insegna dello sport e dell’aggregazione sociale prevedrà anche la “Corri e cammina nel Barocco”, passeggiata di sette chilometri aperta a tutti con la quale verrà sfondato il muro delle duemila unità complessive. Il torpedone dei podisti colorerà le vie del centro rigorosamente transennato, nell’ambito di una competizione patrocinata dal Conume di Lecce e riservata agli atleti tesserati Fidal e agli enti di promozione sportiva riconocsiuti dal Coni. La muraglia umana partirà da Porta Rudiae per attraversare viale De Pietro sino a scendere verso piazza Mazzini. Successivamente gli atleti si lasceranno alle spalle il cuore commerciale della città per dirigersi alla volta del centro storico e calcare le strade caratteristiche del barocco leccese (Santa Croce, Porta Napoli, il Duomo, piazza Sant’Oronzo). Gli ultimi chilometri della mezza maratona, che si dividerà in due giri, vedrà interessati i viali Lo Re e Gallipoli con arrivo in Viale dell’Università (nei pressi dell’Obelisco). Durante il tragitto, gli iscritti potranno beneficiare di ben quattro punti ristoro per rigenerarsi dalle fatiche della lunga corsa. “Quest’anno abbiamo deciso di donare il ricavato alla sezione provinciale di Lecce della Lilt, che è impegnata a promuovere la realizzazione del Centro Ilma, istituto di Ricerca di Oncologia Ambientale – spiega Simone Lucia –. L’attività sportiva non può procedere separatamente da quella sociale. Al termine della mezza maratona consegneremo la medaglia a tutti gli atleti che avranno tagliato il traguardo. Una medaglia a forma di goccia che simboleggia il sudore e la fatica di ogni atleta –prosegue -. Ospiteremo atleti provenienti da tutta Italia e vedremo all’opera sei top runner marocchini che si gareggeranno per il podio”. Alla conferenza hanno preso parte anche il sindaco Paolo Perrone, l’assessore Attilio Monosi e il Delagato Provinciale Coni Antonio Pescali, con la partecipazione speciale degli speaker dell’evento Antonio Tau e Federica Costantini. “Negli ultimi anni la Gpdm ha contribuito a rilanciare l’attività podistica in tutto il territorio – dice Perrone -. Un’iniziativa nata a scopo aggregativo è diventata col tempo un importante appuntamento agonistico con notevoli sfumature a carattere solidale”. Alle parole del primo cittadino si sono aggiunte quelle di Pascali che ha asserito: “Oggi c’è la passione e le giuste competenze per ospitare con successo iniziative di questa portata. Tra i segreti del successo della Corri a Lecce c’è sicuramente l’ottimo lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione comunale”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here