SCIOPERO E SIT-IN ADDETTI CONTROLLO SOSTA NEL COMUNE DI MAGLIE

0
208

MAGLIE, SIT-IN DEGLI ADDETTI AL CONTROLLO SOSTA A PAGAMENTO DAVANTI AL MUNICIPIO 

 HANNO INCROCIATO LA BRACCIA PER L’INTERO TURNO DI LAVORO

 I segretari provinciali Uiltucs Antonella Perrone e Antonio Palermo:  “Col nuovo appalto è a rischio il futuro di questi lavoratori, il Comune dia risposte concrete sul bando di gara”.

L’appello dei lavoratori: “Da 17 anni lavoriamo per questa società partecipata, ora rischiamo di vedere dimezzato lo stipendio”

MAGLIE, 31 OTTOBRE – Hanno incrociato le braccia per l’intero turno di lavoro i sei addetti al controllo della sosta a pagamento nel comune di Maglie, che nel corso della mattinata hanno tenuto un sit-in di protesta sotto il municipio, in piazza Capece. Si tratta di cinque ausiliari del traffico e un amministrativo, tutti dipendenti della società partecipata MTA Servizi spa e fortemente preoccupati per il loro futuro in vista dell’affidamento del nuovo appalto del servizio.

La giornata di sciopero è stata infatti indetta dal sindacato Uiltucs-Uil per contestare l’impianto del nuovo bando di gara predisposto dal Comune di Maglie, già pubblicato ma non ancora aggiudicato, inerente l’affidamento in concessione del servizio di gestione dei parcheggi a raso a pagamento e considerato penalizzante per i lavoratori.

«Il bando – spiegano i segretari della Uiltucs di Lecce Antonella Perrone e Antonio Palermo– prevede diminuzione delle fasce orarie di lavoro, una frammentazione dei servizi rispetto a quelli affidati al gestore attuale Mta e un taglio drastico del monte-ore lavorativo per il personale, che passerebbe da 40 ore settimanali a circa 21 ore, secondo i nostri calcoli. A fronte di ciò, la spesa complessiva prevista per il costo del personale passa da 131mila euro a 70mila per gli ausiliari addetti al controllo sosta (-49%) e da 41mila519 euro a 35mila euro per personale amministrativo (-15%). Risulta quindi evidente che il costo complessivo del personale rasenta i valori minimi previsti dal Ccnl di settore che non consentiranno, con il part-time che ne consegue, l’adeguata copertura del servizio (almeno due operatori al giorno). Qui c’è in gioco il futuro di questi lavoratori e delle loro famiglie – concludono –per questo ci auguriamo una convocazione urgente da parte dell’amministrazione comunale».

«Lavoriamo da 17 anni per questa società partecipata del Comune di Maglie, con un contratto full time a 40 ore e all’improvviso veniamo a sapere dal nuovo bando di gara che il nostro stipendio rischia di essere decurtato del 50 per cento», dicono preoccupati i sei addetti al controllo sosta. «Non ci aspettavamo questo comportamento dall’amministrazione comunale, – aggiungono – è stato un fulmine a ciel sereno, abbiamo tutti più di 50 anni e famiglie con figli, mutui a carico eccetera. Il taglio dei posti-auto previsto nel nuovo bando non è una giustificazione plausibile. Dove andiamo a trovare un altro lavoro per compensare la metà dello stipendio che perderemo? Ci stanno buttando in mezzo a una strada».

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here