Blasi: “A Lecce raccolta dell’umido a rischio stop, la Regione trasformi l’impianto di Cavallino”

0
426

Blasi: “A Lecce raccolta dell’umido a rischio stop, la Regione trasformi l’impianto di Cavallino”


“La bellezza di una città come Lecce è offesa dai rifiuti abbandonati per strada e dall’insufficienza del servizio di smaltimento dei rifiuti”. Così il consigliere regionale Pd Sergio Blasi che sollecita la Regione ad attivarsi per trovare una soluzione in tempi brevi.

“L’estate è alle porte -scrive Blasi- e con essa un aumento dei volumi di rifiuti prodotti, perché con l’arrivo in città di turisti e visitatori, la produzione di scarti si moltiplica. Per questo penso che bisogna attivarsi a livello regionale per garantire soluzioni rapide, perché la dotazione di impianti di compostaggio è insufficiente da sempre e c’è bisogno che il servizio di raccolta dell’umido non subisca nuovi stop nei mesi estivi. È inaccettabile che questo servizio si interrompa o riprenda in base alla disponibilità dell’impianto di Modugno, situato a centinaia di chilometri dall’Ambito di Lecce.

Una veloce soluzione sarebbe la già prospettata riconversione del biostabilizzatore di Cavallino in impianto di compostaggio aerobico. Un progetto che ha trovato in passato una larga adesione e che è meglio del nulla che finora è stato fatto. Sia l’Agenzia regionale dei Rifiuti, sia l’assessorato regionale all’ambiente non sono stati in grado di avviare soluzioni diverse, anche perché inspiegabilmente ci si sta concentrando più sulla costruzione di impianti anaerobici, che sono prima di tutto produttori di energia elettrica, che sull’attivazione di soluzioni aerobiche, che garantiscono la produzione di compost di qualità e che richiedono interventi più semplici sugli impianti esistenti e dunque una soluzione più rapida ad un problema che nel capoluogo, l’estate prossima, rischia di esplodere in tutta la sua gravità”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here