LECTORINFABULA 2016

0
398

CONVERSANO, LECTORINFABULA 2016  CAPONE: “OCCASIONE DI INCONTRO E APPROFONDIMENTO PER LE NUOVE GENERAZIONI”

DAL 15 SETTEMBRE A CONVERSANO LA XII EDIZIONE DEL FESTIVAL DI APPROFONDIMENTO CULTURALE

La XII edizione del festival di approfondimento culturale, LECTORINFABULA 2016, si svolgerà come sempre a Conversano dal 15 al 18 settembre 2016 e avrà come fil rouge il titolo che caratterizza questa edizione, “Guarda il mondo come va”. Su questa traccia si cercherà di sviluppare dibattiti, ragionamenti, riflessioni e proposte.

LECTORINFABULA 2016 è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dall’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone, dal presidente della Fondazione Giuseppe Di Vagno, Gianvito Mastroleo e dal sindaco della città di Conversano, Giuseppe Lovascio.

“La cultura attraverso i libri non è meno importante di quella musicale, dello spettacolo o di altre forme d’arte – ha detto la Capone in conferenza stampa presentando l’iniziativa – Lectorinfabula è una manifestazione straordinaria che, in questo momento di profondo cambiamento e trasformazione, aggrega soprattutto le nuove generazioni alle quali viene offerta un’occasione di incontro e un approfondimento culturale complementare a quello della rete e dei social media. La Regione Puglia supporta dunque LECTORINFABULA per motivazioni sociali, economiche, civili e politiche e lo fa davvero con grande emozione e passione”.

L’Assessore Capone inoltre si è complimentata con “il lavoro della Fondazione Di Vagno e il prezioso archivio librario che conserva e valorizza nel cuore della meravigliosa Conversano, luogo abitato da un’architettura religiosa e laica straordinaria”.

Hanno partecipato alla conferenza stampa anche il presidente della Fondazione Di Vagno, Gianvito Mastroleo (“Lectorinfabula è un mediatore tra chi costruisce un servizio culturale e il pubblico, col fine di organizzare un evento il più possibile condiviso e partecipato, cercando di trasmettere soprattutto alle nuove generazioni un messaggio di speranza”), il sindaco della città di Conversano, Giuseppe Lovascio (“è la perla culturale del nostro territorio, grande occasione di confronto di qualità”), il direttore del Dipartimento Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno (“Concentrarsi su una visione più ampia è un metodo ed è soprattutto un invito prezioso che porge il Festival Lectorinfabula che si colloca perfettamente in un progetto di strategia politica lungimirante che la Regione Puglia sta attuando in materia di cultura e turismo, creando una prospettiva condivisa”), il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia, che quest’anno sostiene il festival,  Valentino Losito, (“solo così è possibile costruire un mondo nuovo. Si prospetta un nuovo umanesimo per l’uomo elettronico”) e il direttore del Festival, Filippo Giannuzzi (“gli impulsi migratori e la guerra che l’Isis sta compiendo al cuore dell’Europa sono le questioni che il mondo sta vivendo negli ultimi anni e sui quali questo festival ha l’obiettivo di riflettere e non di certo di risolvere”).

Tema. Ci interrogheremo, in modo particolare,  sulle “inquietudini” della società contemporanea e soprattutto, sulle questioni sempre più intrecciate tra demografia e democrazia, anche alla luce delle proiezioni e delle prospettive che riguardano l’Europa.

Geopolitica, religioni e culture, migrazioni, finanza e banche, ascesa di nuove potenze economiche e cambiamento degli equilibri mondiali. E ancora: salute e ambiente, narcomafie e terrorismo, ma anche ricerca, nuove tecnologie e linguaggi universali tra globalizzazione, cosmopolitismo e interculturalismo. Nei quattro giorni del festival sono previsti in programma 70 eventi, gratuiti e aperti a tutti, con 140 relatori: dibattiti, confronti, presentazioni di libri e interviste, mostra di satira europea, workshop e laboratori per le scuole, proiezione di film, reading e letture dal vivo, con ospiti, opinion leader, giornalisti, intellettuali provenienti da tutte le parti d’Europa. E con una straordinaria partecipazione del mondo scolastico e universitario.

Per quello che riusciamo a rappresentare, siamo fermamente convinti che gli spazi di discussione pubblica siano non solo utili ma necessari, in un periodo storico in cui egoismi e individualismi sembrano prendere sopravvento sugli interessi comuni.

Come si potrà intuire dalla provocazione contenuta nel titolo i temi sono tanti e tutti appassionanti. E non esiste per nessuno di loro un’unica possibilità di interpretazione. 

Tre i dialoghi sulle “parole necessarie“: Ezio Mauro e Giuseppe Laterza sulla società nel terzo millennio; Giorgio Zanchini, Oscar Iarussi e Raffaella De Santis sull’informazione nell’era della rete; Beatrice Covassi e Paolo De Castro sul futuro dell’Europa.

Le “parole allo specchio” vedranno protagonisti come Franco Cardini, Colin Crouch, Piero Ignazi, Cesare Moreno, David Bidussa, Pietro Del Soldà, Anna Masera, Dino Pesole, Antonia Carparelli, Alessandro Laterza, Roberta Carlini, Tom Jannsen, Carlo Gubitosa, Paolo Verri, Alessandro Ambrosi, Fabio Renzi, Loredana Capone.

Europe talks to Europe” organizzato in collaborazione con Eurozine, il network delle riviste di cultura europee, con ospiti internazionali come Kenan Malik, Attila Melegh, Judith Vidal-Hall, Elzbieta Kuzborska, Szabolcs Pogony, Marc-Olivier Padis.

Risiko” con Fiorella Kostoris, Mario Nava, Stefano Micossi, Marco Panara, Riccardo Staglianò, Michael Braun, Nunzia Penelope, Andrea Brandolini, Chiara Saraceno, Gianfranco Viesti, Amedeo Feniello, Cecilia Ferrara, Pino Gesmundo, Emilio Dalmonte.

Novità per il 2016 è “Agoràdio” il format con Rai Radio3 con la conduzione di Marina Lalovic e la partecipazione di John Lloyd, Cristiana Castellotti, William Ward, Leonardo Martinelli, Giuliano Foschini, Eric Jozsèf, Paolo Messa, Raffaele Lorusso, Enzo Magistà, Maddalena Tulanti.

Atlante” sarà dedicato alle mutazioni dei media rispetto alle innovazioni tecnologiche e ai cambiamenti dei linguaggi, con Rosa Polacco, Greta Sclaunich, Dionisio Ciccarese, Carlo Brienza, Dino Amenduni e Patrizia Calefato.

Il ciclo di proiezioni di “Fuori Orario” prevede tra gli altri la proiezione in anteprima per il Sud del docufilm “In the same boat” con la partecipazione del regista Rudy Gnutti  e “The Great European Disaster Movie” di Annalisa Piras e Bill Emmott. 

Anche quest’anno Lectorinfabula rinnova l’appuntamento conclusivo con “TvTalk” con Riccardo Bocca e Giorgio Simonelli. Tema: L’Italia e gli italiani, gli anni ottanta. Ospiti Sara Tardelli Paolo Morando e Mario Orsini, con l’intervento di Michele Emiliano.

Fuori Lector. Domenica 2 Ottobre, Lectroinfabula si presenta con una coda: Gaetano Quagliariello e Luciano Violante si affronteranno in un dibattito pubblico per spiegare, ciascuno dal suo punto di vista le ragioni del referendum sulla riforma della Costituzione

Gli altri protagonisti del Festival Lectorinfabula. Ernst Hillebrand, Thierry Vissol, Giuseppe Loprete, Carl Henrik Fredriksson, Gian Paolo Accardo, Ugo Melchionda, Tiziana Di Simone, Wojciek Przyblyski, Oscar Buonamano, Giovanna Casadio, Marica Di Pierri, Leo Palmisano, Yvan Sagnet, Ilaria Guidantoni, Romano Benini, Luigi Spinola, Vito Bianchi, Paola Zaccaria, Giovanna Scianatico, Ennio Triggiani, Eva Giovannini, Bari Jungle Brothers, Luigi Cazzato, Alessandro Leogrande, Pasquale Guaragnella, Rosy Paparella, Liliana Liturri, Giuseppe Bonifacino, Paola Mazzarelli, Simona Cives, Mario Caligiuri, Tommaso Edoardo Frosini, Adriana Ceci, Luigi D’Ambrosio Lettieri, Edoardo Altomare, Giancarlo Logroscino, Carlo Greppi, Assunta Toti Buratti, Giuseppe Cognetti,  e ancora altri.

Mostra “Le sfide dell’Europa in 50 vignette, Exit, populismi, euro, libertà di espressione, terrorismo, immigrazione, governance, questi sono alcuni dei tag della mostra di 50 opere esposte per tutto il periodo del Festival presso il Monastero di San Benedetto, ogni giorno dal 15 al 18 settembre dalle ore 10:00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00.

La mostra si svolge sotto la curatela di Thierry Vissol, consigliere speciale per i media e la comunicazione della Commissione europea ed ideatore del concorso “Una vignetta per l’Europa”. Con opere di  Staino, Agim Sulaj, Tom Janssen, Mauro Biani, Niels Bo Bojesen, Corvo Rosso, Marco De Angelis, Assunta Toti Buratti, Dino Aloi, Nicolas Vadot, Uber, Ioannou, Fabio Magnasciutti, Marco Tonus, Patrick Chapatte, Gian Lorenzo Ingrami, Arend Van Dam, Costanza Prinetti, Alessio Atrei, Furio Sandrini, Walter Leoni, Andrea Righi, Marilena Nardi, Kap, Ramses Morales, Maurizio Boscarol, Paride Puglia e altri ancora.

Il festival in piazza. In collaborazione con CGIL Bari e la Camera del Lavoro di Conversano Lectorinfabula propone ogni sera “A domanda l’esperto risponde”,  incontro pubblico con gli operatori del Sistema Servizi CGIL per rispondere ai quesiti di cittadini e lavoratori sui temi della previdenza, dell’assistenza fiscale, della formazione.

Lector per le scuole. Tutti i giorni da Giovedì 15 a Sabato 18, si svolgeranno workshop dalle ore 10,00 alle ore 12,00 dedicati alle scuole secondarie superiori pugliesi. Lectorinfabula ha da sempre come interlocutore privilegiato il mondo della Scuola e dell’Università pugliese, ricambiato da un’ampia e crescente partecipazione alle iniziative proposte. 6 workshop dedicati al lavoro e alla formazione, alla mobilità e alla progettazione partecipata, alle tematiche ambientali, alle lingue e alle culture europee, e 6 incontri dedicati a Storia, letteratura e attualità

Lector per bambini e bambine. L’Auditorium San Giuseppe e il suggestivo Giardino dei limoni del monastero di San Benedetto, oltre ad ospitare le presentazioni dei libri “Pedro e l’Onda” di Paolo Comentale venerdì 16 e le “Favole capovolte” di Florisa Sciannamea sabato 17, nei pomeriggi del festival La coda dei libri propone momenti per leggere e giocare insieme ai più piccoli. I laboratori sono condotti da Stefania Liverini e Patrizia Scardigno. 

I luoghi del festival e concorso di fotografia su Instagram con Igersbari e Vodafone Italia

Da quest’anno Lectorinfabula per valorizzare la città e i beni culturali del comune di Conversano, in collaborazione con Igersbari e Vodafone Italia, organizza e promuove un concorso di fotografia dei luoghi del festival raccontati attraverso instagram “Perditi nei vicoli della città vecchia, fotografa i luoghi del Festival e condividili sul tuo account Instagram con i

tag #lectorinfabula #LinF16 e #IgersB Questo è l’invito dal profilo instagram di Lectroinfabula, da parte di Igersbari: un gruppo di tre giovani baresi appassionati di Instragram della fotografia e dell’arte con l’obiettivo di raccontare i colori, i sapori, le tradizioni, la vita culturale ed artistica di Bari e dintorni. “Instagram -promettono da instragramersitalia.it- permette infatti in modo semplice, divertente ed immediato di condividere la bellezza del nostro territorio non solo con i nostri amici igers pugliesi, ma in tutto il mondo”.

Inoltre, i luoghi ed i momenti salienti del festival saranno raccontati in real time dagli Instareporter attraverso il 4G di Vodafone.

Ecco i luoghi del Festival: San Benedetto (giardino, sala mostra, chiostro, sala convegni), chiesa di Santa Chiara, Castello aragonese, Piazzetta Sturzo, Piazzetta Castello e la Pinacoteca.

Il festival organizzato dalla Fondazione “Giuseppe Di Vagno (1889-1921)” si svolge con il patrocinio e il sostegno della Commissione europea, Rappresentanza in Italia, del Ministero per i Beni Culturali e il Turismo e della Regione Puglia, assessorato all’Industria Turistica e culturale, della Camera di Commercio di Bari, con la collaborazione della Università degli Studi “Aldo Moro”, dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia, di CGIL Bari, dell’Associazione dei Presìdi del Libro,  con Rai Radio3, Pagina99, Epolis Bari e VoxEurop media-partners si avvale della partnership con Vodafone Italia.

Si sottolinea inoltre la preziosa collaborazione con i 100 volontari che ogni anno rendono possibile la riuscita del festival e con: Fondazione Friedrich-Ebert; le case editrici Laterza, Donzelli, Feltrinelli, Mondadori, Albeggi, Spino, Adda, Edizioni di Pagina, Einaudi, Fandango, Marsilio; Il Riscatto delle Cicale; Casa delle Traduzioni- Biblioteche di Roma; Europe Direct Puglia; associazioni A Sud CDCA di Roma e Polyxena di Conversano, le cooperative Armida e Itaca; AssoInterpreti Puglia; Confcommercio Conversano; FIPE Puglia; la Curia vescovile Diocesi Conversano-Monopoli; la Basilica Cattedrale S. Maria Assunta” e l’associazione turistica Pro Loco di Conversano. (com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.