giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeNotizie dal MondoPolemica sulla Lupiae dopo nuovo bando assunzioni. Salvemini: “Venga ritirato”

Polemica sulla Lupiae dopo nuovo bando assunzioni. Salvemini: “Venga ritirato”

Polemica sulla Lupiae dopo nuovo bando assunzioni. Salvemini: “Venga ritirato”

“La Lupiae ritiri il bando per le nuove assunzioni e si concentri sui lavoratori attuali”: è questo l’invito che Carlo Salvemini, candidato sindaco del centrosinistra a Lecce, rivolge alla società partecipata del Comune dinanzi alla pubblicazione di un bando per costituire una graduatoria da cui attingere per dodici nuove assunzioni.

Per Salvemini, la società dovrebbe concentrarsi sui lavoratori attualmente impiegati nella municipalizzata, “ai quali è stato chiesto per anni di sottoscrivere un contratto di solidarietà per non essere licenziati”. Il consigliere comunale ricorda come da quando sia stata fondata, la Lupiae Servizi abbia assorbito circa 20 milioni di euro di risorse dei cittadini per il suo funzionamento e per le continue ricapitalizzazioni a cui l’attuale socio unico (il comune di Lecce) è stato costretto negli anni per non farla fallire.

“I problemi di questa società – precisa Salvemini – sono noti: sovradimensionamento del personale, gestioni a dir poco dubbie in termini di efficacia economica, tanto che nei confronti di ex amministratori sono ancora in piedi azioni di responsabilità, un apparato dirigenziale che negli anni è stato utilizzato spesso come camera di compensazione di ambizioni politiche frustrate”. Il tutto, naturalmente, per il candidato del centrosinistra a discapito dei cittadini leccesi e dei dipendenti, in piena campagna elettorale.

 Duro il commento anche delle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl, UiltucsUil, Ugl terziario: “Evidentemente è iniziata la campagna elettorale! Ricordiamo che, con questa azienda partecipata, da anni si cerca faticosamente di trovare un equilibrio tra la stabilità di spesa del Comune socio unico e di bilancio della società stessa. Il tutto passa, da anni, attraverso il sacrificio economico dei lavoratori che continuano a sopportare una riduzione dell’orario di lavoro e della retribuzione con grande senso di responsabilità e nell’intento di preservare azienda e posto di lavoro”.

“Pertanto – aggiungono – invitiamo la società Lupiae Servizi e la politica tutta ad assumere lo stesso senso di responsabilità nel rispetto dei lavoratori, degli accordi condivisi e sottoscritti e della cittadinanza tutta. Non siamo disponibili a permettere alla politica di utilizzare, ancora una volta, la società partecipata e la condizione di precarietà dei lavoratori solo e unicamente per ricercare consenso elettorale”.

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights