test
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeCucinaCucina il Salento...in Svizzera

Cucina il Salento…in Svizzera

L’evento dell’Associazione Pugliese di Uster finanziato dalla Regione Puglia-Pugliesi nel mondo

Grande successo per ‘Cucina il Salento…in Svizzera’. Presente il Console Generale Gabriele Altana. E ad inizio serata arriva anche il videomessaggio della presidente del Consiglio Regionale Pugliese, Loredana Capone

 

 

 

 

 

È stata una grande festa dai colori pugliesi, quella che si è svolta su iniziativa dell’Associazione Pugliese di Uster in partnership con la Federazione delle Associazioni Pugliesi in Svizzera.

Un evento riuscitissimo al quale ha preso parte anche il Console Generale in Svizzera, Gabriele Altana che ha fatto un plauso per l’organizzazione e per l’iniziativa che ha puntato a valorizzare i prodotti e le tradizioni pugliesi in un clima conviviale.

 

 

 

 

 

Al Console Generale, a Walter Amodio, che guida l’Associazione Pugliese di Uster, alla brigata degli chef, ai volontari e alle oltre 250 persone presenti, è arrivato anche il videomessaggio della presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone: “Sono orgogliosa che la cucina pugliese sia la protagonista di questa magnifica serata che avvicina chi vive lontano con chi è rimasto nella propria terra e penso che se c’è un modo per celebrare al meglio l’anno dedicato al Turismo delle radici, questo sia proprio incontarsi e abbracciarsi intorno ad un buon piatto.”

 

 

 

 

 

Pugliesi, italiani e cittadini svizzeri, coinvolti a vario titolo, in alcuni casi anche come collaboratori volontari, hanno dato vita, dunque, ad una serata unica e speciale: ottimo cibo arrivato direttamente dal Salento, prodotti autentici e genuini trasformati in piatti gourmet dallo chef Fabio Bandello e dagli aiuto chef Gianmario Antonaci e Maria Rita Scazzari, la musica popolare dei Vasapiedi e il clima delle belle feste tra amici.

Un vero successo per questo evento, finanziato dalla Regione Puglia – Pugliesi nel mondo, che ha consentito a “Cucina il Salento”, il format ideato dall’Associazione Kalò Fai di Cutrofiano, in provincia di Lecce, di sbarcare all’estero dopo solo tre anni dalla sua prima edizione. Soddisfazione espressa anche dalla vicepresidente dell’associazione Kalò Fai, Elena Anna Ligori, che insieme al presidente Luigi Colì e allo chef Bandello lavorano durante l’intero anno per la valorizzazione e la promozione della cucina della tradizione e dell’artigianato locale.

All’iniziativa ‘Cucina il Salento…in Svizzera’ hanno partecipato con il loro prodotti le aziende partner di Kalò Fai. In particolare, Eurofood che ha fornito tutte le materie prime per il menù della serata, alla Cantina Vinicola Palamà presente con il vino Metiusco Rosso, all’Artigiana Pasta fresca Cutrofiano che ha prodotti i gustosissimi tortelli ripieni di frisella, alla Tenuta Mezzana, dove durante tutto l’anno si possono gustare i piatti dello chef Bandello e soggiornare in un clima di relax assoluto.

L’evento: una grande festa gourmet dedicata ai Pugliesi nel mondo

L’iniziativa, ideata e coordinata da Tiziana Protopapa, giornalista e consulente per lo sviluppo territoriale, nasce per rinsaldare i legami tra i pugliesi di seconda e terza generazione e la loro terra d’origine: il 2024 sarà, infatti, l’anno dedicato al Turismo delle Radici e nulla più del cibo fa rivivere e rafforza il vincolo di appartenenza ad una comunità.

Un viaggio emozionale ed emozionante per condividere la bellezza dei ricordi, delle consuetudini e delle tradizioni: prodotti genuini arrivati per l’occasione dall’Italia hanno composto la cena gourmet che ha fatto rivivere i sapori arcaici e i profumi antichi dei piatti senza tempo, quei sapori che sanno “di casa” e che rafforzano il senso di appartenenza che ogni salentino e ogni pugliese che vive lontano dalla propria terra, sente dentro di sé.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights