martedì, Febbraio 7, 2023
HomeRegione PugliaBrindisiScuola: premio Erasmus+ per l'innovazione a un istituto di Fasano, Brindisi

Scuola: premio Erasmus+ per l’innovazione a un istituto di Fasano, Brindisi

Scuola: premio Erasmus+ per l’innovazione a un istituto di Fasano, Brindisi

La Scuola Secondaria Statale di Primo Grado G.Bianco – G. Pascoli si aggiudica lo
European Innovative Teaching Award EITA 2022

Firenze, 30 dicembre 2022- La Commissione europea ha premiato a Bruxelles gli istituti scolastici vincitori del Premio europeo per l’insegnamento innovativo EITA European Innovative Teaching Award 2022. Nell’occasione, sono stati celebrati i 98 progetti vincitori in Europa, relativi all’educazione e alla cura della prima infanzia, l’istruzione primaria e secondaria superiore nonché l’istruzione e la formazione professionale. Fra questi anche un istituto scolastico in Puglia: la scuola secondaria statale di primo grado G.Bianco – G.Pascoli, di Fasano per il progetto The different colors of music. L’Istituto si aggiudica il riconoscimento in qualità di scuola aderente al Programma Erasmus+ che ha puntato sull’innovazione dell’insegnamento e dell’apprendimento.

Il riconoscimento EITA 2022 celebra i risultati raggiunti da docenti e scuole che utilizzano pratiche di insegnamento e apprendimento innovative in partnership europee. Il premio è stato assegnato ai progetti Erasmus+ realizzati e già conclusi, selezionati dalle Agenzie nazionali Erasmus+ su base annuale, a partire dal 2021. Nel 2022, il tema annuale di EITA è “Imparare insieme, promuovere la creatività e la sostenibilità”. È direttamente collegato all’iniziativa della Commissione europea New European Bauhaus (NEBche collega il Green Deal europeo alla nostra vita quotidiana e agli ambienti, per invitare tutti gli europei a immaginare e costruire insieme un futuro sostenibile e inclusivo.

Il progetto The different colors of music è stato selezionato per il livello istruzione secondaria generale e ha coinvolto bambini tra i 10 e 13 anni iscritti al Bianco-Pascoli di Fasano. L’insegnante coordinatrice, Maria Dibello insieme all’insegnante Mina Girolamo hanno lavorato in partenariato con scuole in Francia, Grecia, Polonia, Portogallo e Regno Unito per sperimentare una visione comune dell’uso della musica come linguaggio universale, in grado di promuovere l’inclusione, la comunicazione e la maturazione delle competenze sociali e culturali per tutti, indipendentemente dalle condizioni di disagio sociale, economico, culturale, o dalla presenza di specifiche disabilità. Gli studenti hanno sperimentato l’attività musicale in modo attivo e creativo secondo le diverse abilità di cui disponevano. A conclusione delle attività di progetto è stato messo in scena a Fasano uno spettacolo teatrale e musicale, che ha coinvolto in modo diretto alunni e insegnanti delle scuole partner francese, greca, polacca, portoghese e britannica. Per l’apporto dato dal progetto all’inclusione sociale, l’insegnante coordinatrice, Maria Dibello, è intervenuta illustrando le attività all’evento della Commissione europea di consegna dei premi EITA che si è svolto lo scorso ottobre a Bruxelles.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments