giovedì, Maggio 23, 2024
HomeAttualitàSanitàPREVENZIONE DEL CANCRO AL SENO

PREVENZIONE DEL CANCRO AL SENO

AL VIA LA CAMPAGNA “LILT FOR WOMEN –NASTRO ROSA 2023”: VISITE SENOLOGICHE GRATUITE E TANTE ALTRE INIZIATIVE

L’appello del presidente Lilt Lecce Carmine Cerullo: “Si ammalano sempre più donne, coinvolte anche le fasce più giovani. Lavoriamo insieme per diffondere la Cultura della Prevenzione”

 “LILT for Women-Nastro Rosa” è la campagna promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori nel mese di ottobre per sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione del tumore al seno che ogni anno in Italia colpisce circa 60mila donne.

Tantissime sono le iniziative organizzate come sempre a livello nazionale (testimonial di “Lilt for Women 2023” è la giornalista Francesca Fagnani) ed anche in provincia di Lecce, per accendere i riflettori su questa “emergenza”. Anche quest’anno la Lilt di Lecce offre la possibilità alle donne di sottoporsi a visite senologiche gratuite nei 33 Ambulatori Lilt sparsi sul territorio provinciale: per prenotare, basterà contattare la delegazione Lilt più vicina (www.legatumorilecce.org) o la Sede provinciale Lilt al numero 0833 512777.

 “La Prevenzione è sempre la risposta giusta” è il claim della campagna “Lilt for Woman 2023” che vuole ribadire l’importanza di seguire corretti stili di vita, nonché di effettuare l’autopalpazione del seno e controlli periodici sin da giovani. Saranno coinvolti come sempre i Comuni, invitati a illuminare di rosa i monumenti e a collaborare nell’organizzazione di incontri divulgativi e “camminate in rosa”, ma anche le farmacie con l’iniziativa “Farmacie in rosa” realizzata per il terzo anno da Lilt Lecce in collaborazione con l’Ordine provinciale dei Farmacisti di Lecce, Federfarma Lecce e Sunifar Lecce (farmacie rurali), poi le scuole (con i progetti “Prevenire è vivere” e “Guadagnare Salute con la Lilt”) e le aziende del territorio (“In-Vesti Salute”), per dare ampia diffusione ai temi della campagna.

Tutti gli appuntamenti dell’Ottobre rosa organizzati dalla Lilt di Lecce si avvalgono del patrocinio della Provincia di Lecce – Salento D’Amare.

 

 

 

 

 

 

Il programma è stato presentato questa mattina a Palazzo Adorno. Sono intervenuti: il presidente Lilt Lecce Carmine Cerullo e il responsabile scientifico Giuseppe Serravezza, il vice presidente della Provincia di Lecce Antonio Leo, il Direttore Generale dell’Asl di Lecce Stefano Rossi con il direttore dell’UOC Ematologia dell’osp. Vito Fazzi di Lecce Nicola Di Rienzo e la responsabile degli Screening oncologici ASL Lecce Elisabetta De Matteis, il presidente dell’Ordine provinciale dei Farmacisti di Lecce Domenico Di Tolla, il presidente di Federfarma Lecce Umberto Ferrieri Caputi, la vice presidente di Sunifar (farmacie rurali) Simonetta Pepe che è anche componente del Direttivo Lilt Lecce, poi la psicologa Silvia Errico, responsabile dei progetti Lilt Lecce nelle scuole. Toccante la testimonianza della signora Laura Cavalera che proprio grazie a “Farmacie in rosa” ha scoperto i servizi gratuiti Lilt Lecce di prevenzione ed assistenza oncologica.

L’incontro si è aperto con i saluti del DG dell’Asl di Lecce Stefano Rossi: “Puntare sulla Prevenzione è il modo più intelligente – ha detto Rossi – per approcciare le sfide future, perché costa poco e dà tanto in termini di bilancio di Salute. Ringrazio la Lilt per l’importante lavoro che svolge sul territorio non solo per la Prevenzione, ma anche sui temi della sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale. L’auspicio è quello di integrarci sempre di più con il mondo dell’Associazionismo per ottenere migliori risultati”.

“Ringraziamo la Lilt – ha sottolineato il vicepresidente della Provincia, Antonio Leo – per aver scelto anche quest’anno la Provincia di Lecce per presentare la campagna Nastro Rosa 2023. Siamo orgogliosi, come istituzione, di poter essere accanto ai medici e ai volontari che si spendono quotidianamente sul fronte della prevenzione e della cura dei tumori in tutto il territorio salentino. Un impegno straordinario che vede la Lilt in prima linea con tante iniziative utili ed efficaci per sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione del tumore al seno”.

“Anche quest’anno la Lilt di Lecce sarà impegnata in una vasta campagna di sensibilizzazione il cui scopo è quello di far crescere nelle donne salentine la cultura della Prevenzione e la consapevolezza che la malattia, oltre che curarla, si può e si deve evitare!”, ha sottolineato l’oncologo Carmine Cerullo, presidente della Lilt di Lecce. “In Italia si stimano ormai circa 60mila nuovi casi l’anno di cancro al seno, con una mortalità che nel 2019 ha superato la soglia dei 12.700 decessi (dato Istat). Anche in provincia di Lecce, lo sappiamo da tempo, la situazione è preoccupante: i dati Istat parlano di 183 decessi per carcinoma mammario nel 2019, con un tasso di mortalità per 10mila abitanti (4,47) che supera la media nazionale (4,16) e anche quella pugliese (4,24). Addirittura peggiori risultano i dati delle altre due province salentine, Brindisi (5,07) e Taranto (4,7). Per quanto riguarda l’incidenza, cioè il numero di nuovi casi di malattia registrati in un anno, è plausibile ritenere, alla luce del dato della mortalità, che in provincia di Lecce si ammalino attualmente oltre 900 donne. Sono numeri allarmanti, che purtroppo consolidano il trend già drammatico degli ultimi 15-20 anni. Da qui la necessità di rimodulare le strategie di Prevenzione per ridurre, a monte, il rischio di ammalarsi, eliminando i fattori di rischio noti, presenti nell’ambiente e nei luoghi di vita e di lavoro”.

 “Nessuno si ammala per caso o per un avverso destino”, ha ribadito il prof. Giuseppe Serravezza, responsabile scientifico della Lilt di Lecce. “Chiedersi perché ci si è ammalati  deve diventare un diritto/dovere di ognuno. Le risposte scientifiche che ne deriveranno potranno essere straordinariamente utili in primis per i propri congiunti (familiarità, stili di vita, esposizioni in ambienti di vita e di lavoro) e poi per la società tutta (prevenzione ambientale e interventi di Salute pubblica).

 “Siamo lieti di poter collaborare con Lilt per il terzo anno con l’obiettivo di informare sempre più donne sull’importanza della corretta prevenzione”, ha dichiarato il presidente dell’Ordine dei farmacisti di Lecce, Domenico Di Tolla. “Le farmacie rappresentano un presidio di sanità sul territorio, come già dimostrato durante la pandemia, e il loro ruolo oggi è ancor più fondamentale, a fronte delle numerose criticità che il Servizio Sanitario nazionale sta vivendo, per dare una risposta immediata, efficace e tempestiva ai bisogni di Salute dei cittadini”.

“Oltre 140 farmacie hanno aderito lo scorso anno all’iniziativa Farmacia in rosa con Lilt e quest’anno contiamo di coinvolgerne ancora di più. I numeri ci confermano che le farmacie sono ormai un vero sostegno per il cittadino e le istituzioni e rappresentano la porta di ingresso per il Sistema sanitario nazionale”, hanno rimarcato il presidente di Federfarma Lecce, Umberto Ferrieri Caputi, insieme con la vice presidente di Sunfar Simonetta Pepe.

Infine la psicologa Silvia Errico ha parlato della grande “rivoluzione culturale” in atto nelle scuole del territorio attraverso i progetti Lilt. “Da anni lavoriamo in oltre 50 istituti scolastici di tutta la provincia – ha evidenziato – perché è lì, nella fasce più giovani, che occorre incidere per cambiare le cose e per far sì che la Prevenzione diventi davvero uno stile di vita”.

OBIETTIVO PREVENZIONE: UN MESE RICCO DI APPUNTAMENTI

Durante il mese di ottobre la Lilt di Lecce proporrà una serie di iniziative mirate a diffondere le “buone pratiche” della Prevenzione primaria e secondaria.

VISITE SENOLOGICHE GRATUITE – Anche quest’anno la Lilt di Lecce offre la possibilità alle donne di sottoporsi a visite senologiche gratuite nei 33 Ambulatori Lilt sparsi sul territorio provinciale: per prenotare, basterà contattare la delegazione Lilt più vicina a voi (per l’elenco completo consultare il sito www.legatumorilecce.org) o la Sede provinciale Lilt al numero 0833 512777.

“FARMACIE IN ROSA” III edizione – A seguito dell’accordo sottoscritto con l’Ordine provinciale dei Farmacisti, Federfarma e Sunifar (farmacie rurali) di Lecce, si svolgerà per il terzo anno l’iniziativa “Farmacie in rosa” grazie alla quale, in tutte le farmacie del territorio aderenti (più di 140 nel 2022), sarà distribuito materiale informativo LILT sulla prevenzione del tumore al seno, opuscoli sull’autopalpazione e la rivista trimestrale dell’Associazione, con la possibilità di prenotare una visita senologica/oncologica con i medici specialisti volontari della Lilt di Lecce.

“PERCHÉ MI SONO AMMALATA?” – Provocatorio è il titolo del numero speciale della rivista di divulgazione scientifica LILT Lecce diretta dall’oncologo Giuseppe Serravezza, che sarà diffusa in occasione della campagna “Lilt for Women”. All’interno un ampio servizio dedicato all’epidemiologia e ai fattori di rischio, comportamentali ed ambientali, di cui troppo poco si parla, e il dossier “Salviamo il Sistema Sanitario Nazionale!” con la riflessione del Prof. Silvio Garattini e l’intervista all’assessore regionale alla Salute Rocco Palese.

LEZIONI DI AUTOPALPAZIONE NELLE SCUOLE – Fondamentale è il coinvolgimento diretto e attivo del mondo scolastico per diffondere le “buone pratiche” di Prevenzione, come l’autopalpazione del seno. Per queste ragioni, LILT sarà presente anche quest’anno nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della provincia di Lecce, con due progetti di Educazione alla Salute, “Prevenire è vivere” e “Guadagnare Salute con la Lilt”, a cura di un gruppo di esperti: una psicologa, un biologo nutrizionista e un oncologo. Ben 40 sono stati gli istituti scolastici coinvolti lo scorso anno.

“IN-VESTI SALUTE” PER LE AZIENDE – Da molti anni la Lilt di Lecce realizza percorsi di prevenzione primaria nei luoghi di lavoro con l’obiettivo di aprire un dialogo su questo tema con i datori di lavoro, i dipendenti e i loro familiari, aumentando la conoscenza dei fattori di rischio e l’adozione di buone prassi. In occasione dell’Ottobre rosa, si svolgeranno incontri sulla prevenzione del cancro al seno condotti da esperti Lilt direttamente nelle aziende interessate. Al termine dell’incontro, le dipendenti potranno prenotare una visita senologica gratuita. Perché ogni azienda può e deve divenire un luogo in cui si può imparare a fare Prevenzione.

ILLUMINAZIONE IN ROSA – I Comuni della provincia di Lecce, così come quelli di tutta Italia, illumineranno di rosa i municipi e i monumenti più rappresentativi per dare un segnale ancora più incisivo ai propri cittadini sull’importanza della prevenzione del tumore al seno, e sostenere così “LILT for Women-Campagna Nastro Rosa”.

CONVEGNI ED EVENTI SPORTIVI – Anche quest’anno, in tutta la provincia, si svolgeranno una serie di iniziative (convegni, dibattiti, “camminate in rosa” ed altre manifestazioni sportive) organizzate dalle Delegazioni Lilt per sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione primaria e secondaria del tumore al seno. Per conoscere il calendario, in continuo aggiornamento, consulta il nostro sito www.legatumorilecce.org e la pagina Facebook Lilt Lecce.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights