mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeAttualitàLavoroPNRR E AGENDA 2030, GEOMETRI A CONFRONTO

PNRR E AGENDA 2030, GEOMETRI A CONFRONTO

PNRR E AGENDA 2030, GEOMETRI A CONFRONTO SUL FUTURO DELLA PROFESSIONE

 

Partecipano il presidente nazionale CNGeGL Maurizio Savoncelli e il presidente della Cassa Geometri Diego Buono

 

Conclude i lavori il ministro per gli Affari Europei Raffaele Fitto

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, con particolare attenzione per la digitalizzazione in edilizia, la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare pugliese, la salvaguardia del territorio e la cultura dell’accessibilità. Sono questi alcuni dei temi al centro del convegno “Geometra 2030”, in programma venerdì 24 febbraio a Lecce, a partire dalle 9, nella sala convegni dell’Arthotel & Park.

L’evento formativo è organizzato dal Collegio provinciale Geometri di Lecce, Comitato regionale Collegi Geometri di Puglia, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL), Fondazione Geometri Italiani e Cassa Geometri. Saranno presenti i vertici nazionali della Categoria, il presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli e il presidente nazionale della Cassa Geometri Diego Buono, e per le conclusioni interverrà il ministro per gli Affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il PNRR, Raffaele Fitto. Sono stati invitati a partecipare i rappresentanti territoriali del mondo delle costruzioni e delle associazioni di categoria.

“Questo convegno sarà occasione di approfondimento e confronto sul futuro della professione e sui temi di maggior interesse per tutti i professionisti di area tecnica”, afferma Luigi Ratano, presidente del Collegio provinciale Geometri di Lecce. “Abbiamo enormi opportunità di lavoro davanti – sottolinea – ma siamo davvero pronti per cogliere questa sfida? La recente direttiva Ue chiede l’efficientamento energetico degli immobili entro il 2030, ma il patrimonio su cui intervenire è enorme, mentre persistono le incertezze su risorse e regole, i problemi burocratici stritolano la professione e di conseguenza i cittadini. In Puglia bisognerebbe intervenire in 2 edifici su 3 per migliorare i livelli di efficienza energetica e portare gli immobili in “classe E” entro il 2030 e in “classe D” entro il 2033, ma occorre essere realisti e tener presente che almeno il 50% di questi immobili presenta difformità. La politica deve aiutarci a risolvere questi problemi. Con la direttiva Ue abbiamo di fatto l’occasione dì introdurre nel Paese un vero piano strutturale per la riqualificazione degli immobili, ma per farlo occorrono un programma di lungo termine e risorse adeguate per le famiglie. Come Collegio Geometri di Lecce – annuncia – consegneremo un documento con le nostre osservazioni al Ministro Fitto, che ringrazio sin d’ora per aver accettato il nostro invito, perché abbiamo bisogno che la politica ci ascolti e questo convegno sarà un’occasione di confronto importante su temi e problematiche che non riguardano solo la Categoria, ma il futuro del nostro territorio”.

Ricco il programma dei lavori, che saranno coordinati dal giornalista Vincenzo Maruccio, dell’Ufficio di Coordinamento del Nuovo Quotidiano di Puglia. Il convegno si aprirà alle ore 9 con i saluti di Luigi Ratano, presidente CGeGL di Lecce, Cosimo De Troia, presidente Comitato regionale CGeGL Puglia, Maurizio Savoncelli, presidente nazionale CGeGL e Diego Buono, presidente nazionale Cassa Geometri.

Il primo intervento è affidato a Pietro Lucchesi, consigliere nazionale CNGeGL, coordinatore della commissione Sostenibilità ambientale, il quale presenterà “Geometra 2030”, progetto di informazione e sensibilizzazione ai temi dello sviluppo sostenibile rivolto ai professionisti di area tecnica, sempre più protagonisti legati all’edilizia 4.0, all’economia circolare, alla transizione ecologica e digitale. Il progetto è realizzato dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, con il supporto della propria commissione Sostenibilità ambientale ed Efficientamento energetico.

Seguiranno gli interventi di Marco Caserio  su “ABC dell’efficientamento energetico e ambientale. I nuovi CAM in edilizia” e Angelo Addante, presidente CGeGL di Bari e componente della commissione Sostenibilità ambientale, su “Il patrimonio immobiliare della Puglia e il progetto 2030”. Le conclusioni saranno a cura del Ministro per gli Affari Europei Raffaele Fitto.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights