martedì, Febbraio 7, 2023
HomeRegione PugliaLecceCortili Aperti a Natale

Cortili Aperti a Natale

Cortili Aperti a Natale: dimore storiche aperte e visitabili il prossimo 30 dicembre

Itinerario in nove tappe da fare partendo dalle tre porte

Si terrà il prossimo 30 dicembre Cortili Aperti a Natale, l’edizione natalizia della manifestazione che ogni anno in primavera svela a visitatori e turisti la bellezza dei cortili dei palazzi storici del centro della città.

Realizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane – sezione Puglia con il sostegno del Comune di Lecce, è una delle iniziative di punta del cartellone Natale a Lecce, promosso dall’Amministrazione comunale.

Nove le tappe – tante quante le dimore e i luoghi storici coinvolti – del percorso che si potrà fare venerdì 30 dicembre per le vie del centro con i cortili aperti e visitabili dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.30. Ad ogni tappa è previsto un momento di intrattenimento musicale, teatrale o enogastronomico.

Partendo idealmente da Porta San Biagio e percorrendo via dei Perroni, si entra a palazzo Grassi (civico 12), dove, dalle 11, è di scena l’associazione culturale “Alfredo Pagliaro ed il suo teatro leccese” con Gina Pennetta. Alle 17.30, invece, c’è la musica del Sweat Beat Trio.

Al civico 14 si apre palazzo dei Perroni che accoglie, dalle 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30, le note del repertorio napoletano meno conosciuto e la voce e la chitarra di Franco Tommasi.

Superata la chiesa di San Matteo e spostandosi un po’ più avanti, si possono ammirare le “Natività nell’Arte” negli spazi di Ship in arte di Treggiari.

In via Guglielmo Paladini, al civico 14, Palazzo Brunetti fa da cornice a “Wa fale lis Swing ladin’Evening” Class Jazz (dalle 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30), mentre più avanti, al civico 50, palazzo Tamborino Cezzi diventa palcoscenico per “Pupe di pane”, performance intorno al pane e le sue storie, a cura di AMA – Accademia Mediterranea dell’Attore (spettacoli alle ore 11, 12, 17.30 e 18.30). Prenotazione consigliata. Info: 338/3746581.

In via Marco Basseo, il civico 31 di palazzo Sambiasi è la porta del tempo per entrare in “Cibus” e intraprendere una gustosa e ideale passeggiata per il mercato della Roma antica.

Palazzo Rollo, al civico 14 di via Vittorio Emanuele II, ospita Ciki Forchetti e il suo “Nite City for Christmas” (dalle 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30), mentre palazzo Sant’Anna ed il suo borgo, in via delle Giravolte, 17 apre a “Canzoni in forma di rosa”, omaggio a Pier Paolo Pasolini per i cento anni dalla nascita, un progetto di Vania Palúmbo con la partecipazione di Luca Tarantino, Cristian Musio e Salvo Cezza (previsto alle ore 11). Lo stesso palazzo, alle 18.30, accoglie la presentazione del romanzo “L’oratorio della peste. Il segreto di Lecce” di Raffale Gorgoni.

Dalle 17 alle 19.30, invece, si può passeggiare nel “giardino illuminato” di Dimora Muratore, in via Scarambone, 36.
Il percorso tra i cortili dei palazzi può, infine, concludersi al cospetto delle natività e dell’arte visitando la mostra “Presepi del maestri salentini”, allestita negli spazi rococò della chiesa Madonna della Nova in via Idomeneo 6 e allietata dai momenti musicali dell’Ensemble La Jacquerie “Ad cantum leticie”.

«Un grande piacere, dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, poter riproporre – dichiara l’assessore al Turismo e allo Spettacolo Paolo Foresio – la versione natalizia di Cortili Aperti, che con la sezione pugliese dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, abbiamo voluto e realizzato nel 2018 e nel 2019 con grande apprezzamento da parte dei leccesi e dei turisti presenti in città per le festività. È un appuntamento che vogliamo entri definitivamente nel calendario del periodo natalizio in città. Con l’associazione che ringrazio per l’entusiasmo con il quale mi ha accompagnato fin dall’inizio nell’idea di realizzare anche una versione natalizia, possiamo già annunciare di segnare in agenda la data del 21 maggio 2023 per Cortili Aperti nella sua versione completa che coinvolge come ogni anno anche i ragazzi delle scuole leccesi».

«Proprio a beneficio dei turisti, abbiamo immaginato – spiega la vicepresidente ADSI Puglia Rossella Galante Arditi di Castelvetere – di creare questi percorsi che idealmente partano dalle tre porte di Lecce, da Porta Napoli, da Porta Rudiae e da Porta San Biagio, per far conoscere e spingere a frequentare strade che generalmente sono poco note. Da Porta Napoli si parte con la splendida chiesa della Nova e poi, dopo pochi passi, si giunge a Dimora Muratore con il giardino che sarà illuminato in una maniera particolare. Da Porta Rudiae si entrerà nel borgo antico di Lecce, le Giravolte, oggi simbolo di rinascita della città. Da Porta San Biagio si scoprirà Palazzo Grassi e via continuando con l’itinerario previsto nel percorso».

«Questa manifestazione ha grande importanza turistica – aggiunge Giuseppe Seracca Guerrieri di ADSI Puglia – e grande valenza culturale grazie anche al coinvolgimento delle realtà culturali che ci affiancano e partecipano con entusiasmo ogni anno. Con Cortili Aperti,  facciamo conoscere le dimore storiche, le nostre tradizioni e, insieme, i talenti del territorio. Noi non siamo proprietari ma custodi pro tempore di questi palazzi e siamo impegnati nella promozione delle bellezze del nostro centro storico anche ai leccesi stessi, consapevoli del nostro passato ma pronti a farlo conoscere alle nuove generazioni».

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments