giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeRegione PugliaCITTA' DI CAVALLINO

CITTA’ DI CAVALLINO

Ampliamento discarica Cavallino

In riferimento alla notizia apparsa sulla Stampa riguardo l’ampliamento e triplicazione della discarica, si fa presente che tali notizie, diffuse da personaggi politici in cerca di visibilità, sono false e non servono ad altro se non a spargere ingiustificato allarmismo nella popolazione. Alla luce di ciò, l’Amministrazione Comunale tiene a precisare alcuni aspetti a beneficio di maggior chiarezza delle informazioni fornite ai cittadini.

Innanzitutto, la situazione di crisi emergenziale che si profila non è certamente inedita, poiché si è già verificata nel passato, dal quale, evidentemente, non sono stati tratti e recepiti gli insegnamenti che avrebbero potuto evitare il ripetersi di siffatte circostanze.

Infatti, è noto che gli impianti per la gestione dei rifiuti vengono unanimemente considerati indispensabili, com’è d’altronde il servizio che svolgono, ma poi, nella quotidianità, essi vengono sistematicamente osteggiati per motivazioni diverse, che vanno dalla speculazione politica volta ad ottenere visibilità mediatica e facili consensi fino all’indisponibilità a volersi assumere qualsiasi tipo di responsabilità, fosse anche di fronte al rischio di generare un’emergenza dalle conseguenze imprevedibili.

Questo tipo di atteggiamenti ostruzionistici ha come effetto quello di produrre continui ritardi e rallentamenti nei procedimenti istruttori – già di per sé lunghi e complessi – per l’approvazione di nuovi impianti dedicati alla gestione dei rifiuti. La sistematica incapacità degli apparati burocratici di rispettare le tempistiche di programmazione e realizzazione delle infrastrutture impiantistiche è la causa prima che conduce alle crisi emergenziali, poiché il ciclo di gestione dei rifiuti è come una catena posta in tensione: se salta un solo anello, salta tutto il sistema. In questo scenario irto di difficoltà, il Comune di Cavallino non si è mai nascosto dietro un dito, si è sempre assunto le proprie responsabilità e ha dimostrato negli anni una capacità propositiva che, tra le amministrazioni pubbliche del territorio salentino, è rara come la proverbiale mosca bianca.

Anche in questa occasione, la soluzione per risolvere la crisi in atto prima che la stessa assuma connotati di vera e propria emergenza è già stata progettualmente definita dall’U.T.C. di Cavallino su delega dell’OGA ed attende solo il via libera da parte degli Enti e delle Autorità coinvolte nel procedimento istruttorio.

A tal fine, domani è riconvocata la conferenza dei servizi preliminare per l’esame del progetto di ammodernamento della piattaforma di località Guarini, ai fini dell’immediato allestimento delle relative procedure di gara per l’attuazione degli interventi, rese impellenti non solo dalla situazione emergenziale ma anche dal rischio di perdere i finanziamenti già stanziati dalla Regione Puglia. Si precisa che il progetto da esaminare riguarda esclusivamente gli impianti tecnologici, in quanto la parte progettuale relativa alla discarica di servizio è stata stralciata.

Siffatta circostanza dovrebbe “disinnescare” le armi in mano agli opportunisti dell’ultima ora, giacché, nel caso in questione, non esiste neanche lo spauracchio della discarica che consenta a qualcuno di gridare “al lupo al lupo”.

Il progetto da esaminare in conferenza servizi, redatto in pedissequa conformità e aderenza alle prescrizioni e agli obbiettivi strategici del vigente PRGRU, mira alla trasformazione dell’attuale impianto di trattamento meccanico-biologico per RSU di località Guarini in un impianto tecnologico altamente innovativo, in grado di massimizzare il recupero delle materie prime dai rifiuti e di ridurre al minimo i sovvalli da smaltire in discarica. In una situazione come quella attuale, l’attuazione di questo intervento potrebbe fornire un contributo decisivo per scongiurare un’emergenza dalle conseguenze imprevedibili. In tal senso, il Comune di Cavallino si auspica che tutti gli Enti chiamati a vario titolo a partecipare alla conferenza dei servizi dimostrino il senso di responsabilità che sarebbe lecito attendersi soprattutto da ci ricopre importanti incarichi istituzionali, garantendo la necessaria ed indispensabile disponibilità al confronto costruttivo, al di fuori di qualsiasi preconcetto, nell’esclusivo interesse della collettività e per doveroso rispetto nei confronti dei cittadini che patiscono sulla propria pelle le conseguenze dell’incapacità decisionale che ha condotto il territorio alle soglie dell’emergenza.

  Il Sindaco Avv. Michele Lombardi

 L’Assessore all’Ambiente On. Avv. Gaetano Gorgoni

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights