lunedì, Aprile 22, 2024
HomeRegione PugliaLecceArchitettura Cinema Cibo

Architettura Cinema Cibo

Al via da mercoledì 22 l’iniziativa promossa dall’Ordine degli Architetti PPC Lecce in collaborazione con “La città del gusto” dove il cinema d’architettura incontra la cucina d’autore. Prima serata dedicata a Pier Luigi Nervi

Pier Luigi Nervi, Zaha Hadid, Alvaro Siza, Kazuyo Sejima, Herzog & De Meuron: sono questi i primi cinque architetti al centro del progetto “VISIONI 5_Architettura Cinema Cibo”, promosso e organizzato dall’Ordine degli Architetti di Lecce in collaborazione con la Città del Gusto, che prenderà il via a partire da mercoledì prossimo 22 marzo negli spazi della Città del Gusto.

Cinque momenti dove il cinema d’architettura incontra la cucina d’autore per particolarissimi e raffinati aperitivi che, ispirandosi alla visione, si legheranno in modo inusuale proprio all’esperienza d’architettura cui è dedicata la serata.

Primo appuntamento con Pier Luigi Nervi, ingegnere, architetto, costruttore, considerato a ragione tra i maggiori artefici di architetture strutturali nel panorama internazionale del Novecento. Non a caso di lui si diceva che lo caratterizzassero l’audacia dell’ingegnere, la fantasia dell’architetto, la concretezza dell’imprenditore.

Lungo questi versanti scorre anche la visione a lui dedicata, restituendo una esperienza nazionale ed internazionale amplissima, feconda sul versante progettuale come su quello della ricerca sui materiali ad iniziare dal calcestruzzo armato che Nervi amerà e plasmerà in soluzioni arditissime e tutt’ora di enorme interesse, come di grande interesse è il lavoro dell’Istituto Sperimentale Modelli e Strutture, fondato a Bergamo nel dopoguerra e del quale Nervi divenne presidente nel 1969.

“Offriamo alla città un piccolo esperimento”, dice Rocco De Matteis, presidente Ordine degli Architetti PPC, “che sposa architettura e cibo e che vuole essere un invito a considerare l’architettura parte importante e costitutiva della vita di ognuno di noi e occasione per una riflessione sulla qualità urbana e sulla qualità abitativa, elementi evidentemente centrali.

Non a caso apriamo il progetto con Pier Luigi Nervi”, prosegue De Matteis, “perché questo ci consente una riflessione anche sulla sua presenza a Lecce – dal Magazzino Tabacchi al Sanatorio antitubercolare alla Palazzina Parisi –  già ampiamente trattata e documentata dall’importante lavoro di studio e ricerca effettuato dal collega Andrea Mantovano e un modo per recuperare la stratigrafia complessa di una città che, evidentemente, non è solo barocco”.

“Ospitare l’iniziativa dell’Ordine degli Architetti collaborando alla sua realizzazione ci fa enorme piacere”, dice Fiorella Perrone, Città del gusto, “perché l’abbiamo ritenuto sin da subito un progetto particolarmente interessante e che potesse coniugarsi perfettamente con le nostre attività. D’altra parte tecnica e creatività caratterizzano sia il lavoro e la ricerca architettonica che l’arte della cucina. E dunque diamo vita a un incontro e un binomio che riteniamo particolarmente adatto”.

Prossimi appuntamenti 6 aprile, con Zaha Hadid; 20 aprile dedicato ad Alvaro Siza; 4 maggio  dedicato a Kazuyo Sejima; 18 maggio dedicato a Herzog & De Meuron.

Start ore 20. Agli architetti saranno riconosciuti 2CFP. Ingresso serata 15euro. Posti disponibili max. 50 – prenotazione obbligatoria: lecce@cittadelgusto.it. Gradita l’eventuale disdetta 48ore prima dell’appuntamento.

Articolo precedente
Prossimo articolo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights