giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeSpettacoli e CulturaArteALLA BIENNALE DI FIRENZE L'ARTISTA PUGLIESE GUANTARIO

ALLA BIENNALE DI FIRENZE L’ARTISTA PUGLIESE GUANTARIO

Alla “XVI Florence Biennale d’arte” di Firenze c’è un pezzo di Puglia Tra le opere in esposizione sino al 22 ottobre ci sono anche quelle di Ricarda Guantario

Ha tagliato il nastro lo scorso 14 ottobre e sarà aperta al pubblico fino a domenica 22 ottobre la XIV Florence Biennale presso la Fortezza da Basso di Firenze che quest’anno registra oltre 600 partecipanti da 84 nazioni. Gli artisti hanno accolto l’invito ad interpretare il tema “I Am You. Individual and Collective Identities in Contemporary Art and Design”, sui concetti di identità individuali e collettive, nelle loro molteplici accezioni filosofiche, psicologiche, sociologiche e culturali. Da una parte il concetto di identità può essere associato alle caratteristiche che ci distinguono dagli altri come individui unici e irripetibili. Dall’altra, l’identità si lega al bisogno di appartenenza a uno o più gruppi, o comunità, che contribuisce a definire il modo in cui siamo percepiti da noi stessi e dagli altri.

Le opere informali materiche “Infinity” e “La luce dei colori fra terra e cielo” dell’artista pugliese Ricarda Guantario sono ispirate nell’identità collettiva e individuale dalla ripetizione del ciclo della vita in un vortice infinito che passa da una elaborazione personale del pensiero che rievoca una sfera più intima e privata attraverso “l’arte che indirizza i fruitori verso una presa di coscienza della vita conducendo alla ricerca dell’io – spiega Guantario -: tramite l’arte si può trasmettere l’armonia, il dialogo costruttivo, la speranza e l’equilibrio, edificanti per la società contemporanea”. Guantario propone la propria interpretazione con le sue opere che simboleggiano un connubio tra elementi della terra ed elementi invisibili come il cristallo, l’energia dell’universo, con una chiave ready made al centro, simbolo di congiunzione e spiritualità. “La luce dei colori fra terra e cielo” e “Infinity” rappresentano una spirale creata da piccole sfere di cristallo, foglie secche e bacche inglobate nel colore con una chiave di metallo al centro, simbolo di congiunzione fra terra e cielo materia e spirito.

 

 

 

 

 

Ricarda Guantario ha esposto in sedi prestigiose in Italia e all’estero, tra cui a Parigi, Zurigo, New York, Barcellona, Roma, Milano, Venezia, Parma, Genova, Padova ed altre, è presente nelle banche dati d’arte, le sue opere sono esposte in edifici pubblici e in collezioni private ottenendo, ha ottenuto numerosi consensi dal pubblico e dalla critica. Il suo nome è presente nell’enciclopedia dell’arte italiana tra gli artisti dal novecento ad oggi: Enciclopedia d’Arte Italiana – Catalogo generale Artisti dal 900 ad oggi (enciclopediadarte.eu).

LA FLORENCE BIENNALE è stata fondata da Pasquale e Piero Celona con un comitato di artisti, curatori e critici d’arte. È stato concepito come convocazione di artisti provenienti da tutto il mondo chiamati a partecipare alla Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze. I fondatori hanno proposto un modello di biennale in cui sia i talenti emergenti che gli artisti affermati potessero esporre le loro opere in un contesto libero e indipendente. Da quella prima edizione gli artisti sono diventati quasi 6000 provenienti da più di 100 paesi e da tutti i continenti. Ogni due anni, sotto la direzione di Jacopo Celona dal 2013, questa biennale è ancora una piattaforma internazionale, indipendente e multiforme per l’arte e il design contemporanei.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights