test
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeRegione PugliaFORUM MEDITERRANEO SANITA’

FORUM MEDITERRANEO SANITA’

I PREMI DIGITAL ADOPTION AWARD

Un premio, un riconoscimento e un nuovo punto di partenza. Oggi, dopo 15 mesi di confronto e di lavoro, nell’ambito del settimo Forum Mediterraneo in Santità in programma a Bari, sono stati consegnati i premi Digital Adoption Award da parte del Commissario AReSS Giovanni Gorgoni e da Francesco Enrichens di Agenas.

 

 

 

 

 

 

COReHealtH è un centro regionale di telemedicina e una piattaforma ICT che ha consentito di abilitare digitalmente le reti di patologia: in particolare COReHealth è stato utilizzato per organizzare il lavoro delle 10 Breast Unit e dai 18 CoRo di Puglia che si occupano, rispettivamente, di gestione del tumore alla mammella e di orientamento oncologico.

Per 15 mesi è stata misurata e incoraggiata la capacità di integrare la telemedicina nei processi assistenziali oncologici attraverso sei diversi indicatori quali il numero di arruolamenti, l’assiduità di contatto con i pazienti attraverso il diario di bordo digitale, la completezza delle prestazioni del piano di cura individuale, la stesura delle schede di valutazione multidimensionale e il numero delle televisite.

I dati sono stati raccolti da AReSS e oggi sulla base dei risultati ottenuti sono stati consegnati i premi ai primi 3 classificati. L’ospedale Perrino di Brindisi ha vinto il primo posto sia nella categoria “Breast Unit” che nella categoria “Centro di Orientamento Oncologico”, tallonato al secondo posto in entrambe le categorie dall’ospedale San Paolo di Bari.

Terzo posto nella categoria COrO per l’ospedale Dimiccoli di Barletta e terzo posto nella categoria Breast Unit per l’IRCCS Giovanni Paolo II di Bari.

Menzione speciale per l’ospedale Fazzi di Lecce e l’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana per aver compreso e impiegato la piattaforma come soluzione di abilitazione digitale user-centered e di trasformazione dei processi correnti.

“La sanità pugliese è in via di trasformazione in positivo – ha detto l’assessore alla Sanità, Rocco Palese  – siamo sulla strada giusta, e anche le criticità , come ha confermato la Corte dei conti oggi in sede di parifica di bilancio, possono essere risolte: al di là delle polemiche e delle valutazioni, la Regione sta facendo il massimo per cercare di ridurre le liste d’attesa e di garantire l’assistenza puntuale ai cronici, anche grazie alle innovative pratiche premiate oggi. Se il Governo nazionale ascoltasse il suo ministro che, come tutte le regioni, chiede l’incremento del Fondo Sanitario nazionale di 4 miliardi di euro, avremmo risolto tutti i problemi”.

“COReHealth ha finora riscosso ben otto riconoscimenti tra Italia ed Europa grazie ai suoi tre punti vincenti – ha sottolineato il commissario Aress Giovanni Gorgoni – team virtuale multidisciplinare, percorso di cura condiviso e personalizzato, semplicità e intuitività d’uso fanno di COReHealth una realtà di apripista rispetto agli investimenti nazionali sulla telemedicina. I premi che abbiamo consegnato oggi sono un modo per ringraziare gli operatori e i pazienti (10.655 a oggi) che stanno rendendo possibile questa trasformazione digitale delle cure oncologiche. Consapevoli che l’esperienza ha bisogno di uno sforzo culturale e organizzativo di lungo periodo rilanciamo già con un nuovo periodo di misurazione e positiva competizione che comincerà già a ottobre”.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Post Popolari

Commenti recenti

Verified by MonsterInsights