Un racconto Primordiale

0
389

MERCOLEDì 4 AGOSTO SERATA DI MUSICA E BENEFICENZA PER L’ONCOEMATOLOGIA PEDRIATICA DI LECCE CON LA PRESENTAZIONE DEL LAVORO DISCOGRAFICO “UN RACCONTO PRIMORDIALE”  

L’Associazione Culturale Atlantide di Alezio, in collaborazione con Plaza Cafè, organizza una serata di musica e beneficenza in favore dell’Associazione “Per un sorriso in più” – Associazione Genitori Onco-Ematologia Pediatrica di Lecce.

Mercoledì 4 agosto alle ore 21al Plaza Cafè di Alezio sito in Piazza Vittorio Emanuele II, sarà presentato il lavoro discografico “Racconto Primordiale“, con testi di Luca Imperiale,  musica di Nazario Simone, letture a cura dello scrittore e attore Jonathan Imperiale.

Nel corso della serata interverranno:  Antonio Giammarruto, presidente Associazione “Per un sorriso in più”, e Paolo Colavero, psicologo, UOC Onco-Ematologia Pediatrica, PO Vito Fazzi, ASL Lecce. Il ricavato dalla vendita dei cd sarà interamente devoluto all’Associazione “Per un sorriso in più”.  

Un racconto primordiale. – Spiegano gli autori – È ciò che abbiamo inteso descrivere con i 7 brani che ascolterete e vedrete come se fossero le stesse immagini a cantare le loro parole, e, dispiegandosi nella mente dell’ascoltatore, a tratteggiare i lineamenti della favola antica; del pensiero prima del pensiero; della realtà che già tale fu, prima che l’occhio dell’uomo si accorgesse di essa

La serata si svolgerà nel pieno rispetto della normativa anti-Covid.

L’Associazione  Culturale Atlantide, associazione aletina dedita alla promozione culturale, fa suo il motto dantesco “fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza” e si prefigge l’obiettivo di promuovere e sostenere eventi e realtà del territorio volti a una sempre più capillare diffusione della cultura. L’Associazione Atlantide è impegnata sul territorio e ha già all’attivo: la presentazione dei libri su don Tonino Bello, Ha scritto ‘t’amo’ sulla roccia (Edizioni San Paolo) di Vito Angiuli e Con Cristo sulle strade del mondo (Edizioni San Paolo) di Giancarlo Piccinni, il convegno “Moro Martire Laico”, la prima edizione della rassegna “Il Caffè Letterario di Atlantide” con la presentazione di romanzi, poesie e racconti di numerosi autori, “Nel sole, nel vento, nel sorriso e nel pianto”, evento organizzato in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, “La mafia uccide, il silenzio pure”, evento dedicato a tutte le vittime di mafia con la partecipazione di Giovanni Impastato e le figlie di Renata Fonte. Per la XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime innocenti delle mafie, Orizzonti di Giustizia Sociale – Passaggio a Nordest, in collaborazione con Libera contro le mafie, l’Associazione ha donato alla comunità tre pietre d’inciampo, collocate presso Parco Vittime delle mafie e dedicate a Peppino Impastato, a Giovanni Falcone e a Paolo Borsellino e una panchina rossa abbellita dal dipinto dell’artista Luigi Romano posto sul retro e una panchina rossa, collocata all’interno del Parco Don Tonino Bello, simbolo della lotta alla violenza sulle donne. L’Associazione Atlantide ha inoltre pubblicato il libro “Alezio. Le strade, le storie” di Walter De Santis e Vincenzo Romano e la ristampa anastatica di 18°Meridiano, periodico pubblicato ad Alezio tra il 1963 e il 1966, diretto da Antonio Maglio ed edito da Cosimo Alemanno.

Un racconto primordiale. È ciò che abbiamo inteso descrivere con i 7 brani che ascolterete e vedrete come se fossero le stesse immagini a cantare le loro parole, e, dispiegandosi nella mente dell’ascoltatore, a tratteggiare i lineamenti della favola antica; del pensiero prima del pensiero; della realtà che già tale fu, prima che l’occhio dell’uomo si accorgesse di essa. E allora, voi tanti o pochi che ascolterete e vedrete: non fuggite dal buio; entrateci dentro, fatevi accompagnare dalla melodia, che, come Virgilio fu per Dante, sarà per voi sognatori, una compagna di viaggio sapiente e mai banale, nella sua propria capacità di immergerci nell’immaginario fatto di fantasia e voglia di accogliere la fantasia stessa. Perciò: lasciatevi scompigliare i capelli dal vento che vorrebbe amare una lei tanto bella quanto divina come un tormento che abita l’olimpo. Il fuoco sarà un compagno dell’intimo viaggiare nelle viscere dei sentimenti, delle emozioni e persino dell’amore ˗ se ci è concesso di frequentarlo. La terra permetterà che tutto possa accadere, e lo permetterà intonando il suo canto di maternità e paternità; canto nutrito di verginità trionfante; nutrito di un inizio vestito di rito e fascino fecondo. Ascoltate, nondimeno, la danza che richiama la pioggia: la prima goccia scesa dall’ignoto; la goccia destinata ad esser tale e che voleva essere umana libertà ˗ e forse lo è sempre stata: goccia e uomo; uomo e goccia; notte e giorno; luna e sole; letizia ed inquietudine; l’oceano d’acqua e il mare di uomini. Tutto accade; tutto attende la luce. Pure il buio attende la luce; la attende per vedersi il volto; per entrarsi nell’iride: e vagare, vagare, vagare fino all’incontro con la fiammella accesa che non smette di allargare la sua luccicanza in un circolo virtuoso nel quale il buio dona la luce alla luce stessa; ella illumina il buio per non farlo sentire solo: solo di una solitudine priva dell’inizio dell’opera; l’opera chiamata Vita.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here