UILTEC LECCE: “MERLETTO A TOMBOLO E CREAZIONI DOC

0
374

DA SFILATA DIOR INPUT IMPORTANTE PER I NOSTRI GIOVANI, MA ORA SERVE SOSTEGNO CONCRETO AGLI ARTIGIANI DELLA MODA

DIOR E L’IMPORTANZA DI MANTENERE IN VITA LE NOSTRE TRADIZIONI ARTIGIANALI E SARTORIALI

 

Fabiana Signore, Uiltec: “Merletto a tombolo e creazioni doc, in passerella ha sfilato l’arte salentina. Da Dior un input importante per i nostri giovani, ma serve sostegno concreto agli artigiani della moda”

“Sono gli artigiani della moda a possedere le competenze per realizzare l’eccellenza dei brand internazionali del lusso come Dior”. Parola di Maria Grazia Chiuri, stilista e direttrice creativa della maison francese, che nei giorni scorsi ha regalato a Lecce e al Salento molto più di evento, un sogno straordinario nel quale ha coinvolto numerose realtà aziendali di questo territorio, riscoprendo e valorizzando alcune nostre antiche tradizioni – come quella del tombolo – che ha portato all’attenzione del mondo intero. Meraviglioso il video, girato dal regista Edoardo Winspeare, nel quale la maestra di tombolo Marilena Sparasci descrive e mostra questa straordinaria arte salentina insieme ad altre creazioni (come farfalle e roselline tridimensionali) da lei realizzate per Dior con l’aiuto di Marco Fersino Ribeiro Amorim.

“Dobbiamo necessariamente continuare a preservare queste nostre tradizioni – dice Fabiana Signore, segretaria generale Uiltec di Lecce – affinché non vadano perdute nel tempo. E per questo non possiamo che ringraziare Maria Grazia Chiuri: la collezione Cruise 2021 di Dior è in parte frutto del grande lavoro di tanti piccoli artigiani pugliesi”.

“Come Uiltec di Lecce ci auguriamo che questo sia solo un punto di partenza – prosegue Signore – per continuare a sostenere questa nostra filiera che garantisce l’eccellenza della produzione dei brand mondiali del fashion. Allo stesso tempo, ci auguriamo che i nostri giovani artigiani sappiano cogliere l’importante input fornito da Dior sulla necessità di preservare e valorizzare al meglio le nostre tradizioni artigianali e sartoriali come quella del tombolo, insieme alle altre tecniche di cucitura e utensili che caratterizzano da sempre la nostra arte tessile. Infine, non possiamo che condividere e sostenere la proposta di Maria Grazia Chiuri di un riconoscimento istituzionale per la moda italiana, la cui rilevanza economica è seconda solo al settore turistico. In un momento difficile come quello che stiamo attraversando dopo il lockdown, serve sostegno concreto al prezioso lavoro dei nostri artigiani della moda”.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here