Impeachment Trump

0
89

Trump accusato di incitamento all’insurrezione

Il presidente Trump è diventato il primo presidente a essere messo sotto accusa due volte, dopo che la Camera ha approvato una singola accusa citando il suo ruolo nel fustigare una folla che ha preso d’assalto il Campidoglio. Affronta un processo al Senato che potrebbe squalificarlo dal futuro incarico.

10 membri del suo partito si sono uniti ai Democratici alla Camera per accusarlo di “incitamento all’insurrezione” per il suo ruolo nell’incitamento a una folla violenta che ha preso d’assalto il Campidoglio la scorsa settimana.

Ricongiungendosi in un edificio ora pesantemente militarizzato contro le minacce degli attivisti pro-Trump e adornato di stamina per l’inaugurazione del presidente eletto Joseph R. Biden Jr., i legislatori hanno votato 232 contro 197 per approvare un unico articolo di impeachment. Ha accusato Trump di “incitare alla violenza contro il governo degli Stati Uniti” nel suo tentativo di ribaltare i risultati delle elezioni, e ha chiesto che fosse rimosso e squalificato dal ricoprire nuovamente cariche pubbliche.

Il voto ha lasciato un’altra macchia indelebile sulla presidenza di Trump solo una settimana prima che lui lasci l’incarico e metta a nudo le crepe che attraversano il Partito Repubblicano. Più membri del suo partito hanno votato per accusare il presidente che in qualsiasi altro impeachment.

La portavoce Nancy Pelosi della California, dichiarando la scorsa settimana uno dei capitoli più oscuri della storia americana, ha implorato i colleghi di abbracciare “un rimedio costituzionale che assicurerà che la repubblica sarà al sicuro da quest’uomo che è così risolutamente determinato a demolire le cose che ci teniamo cari e questo ci tiene insieme.

Poco più di un anno dopo aver condotto un meticoloso processo di tre mesi per mettere sotto accusa Trump per la prima volta per una campagna di pressione sull’Ucraina per incriminare il signor Biden – un caso respinto dai sostenitori repubblicani immancabilmente fedeli del presidente – la signora Pelosi questa volta si era trasferita con poca clamore per fare lo stesso lavoro in soli sette giorni.

È un pericolo evidente e presente per la nazione che tutti amiamo “, ha detto l’oratore, aggiungendo in seguito:” Non mi fa piacere dirlo, mi si spezza il cuore “.

Il repubblicano al vertice della Camera, il rappresentante della California Kevin McCarthy, ha ammesso in un doloroso discorso sul pavimento che il signor Trump era stato responsabile per l’assalto mortale al Campidoglio. Aveva costretto il vicepresidente e i legislatori che si erano riuniti lì per formalizzare la vittoria del signor Biden a fuggire per salvarsi la vita.

“Il presidente è responsabile dell’attacco di mercoledì al Congresso da parte di rivoltosi mafiosi”, ha detto McCarthy, uno dei 138 repubblicani che sono tornati alla Camera dopo il caos e hanno votato per rifiutare i voti elettorali certificati per il signor Biden. “Avrebbe dovuto denunciare immediatamente la folla quando ha visto cosa si stava svolgendo”.

Fuori dalla camera della Camera, un tableau surreale ha offerto ricordi della furia che ha dato origine all’impeachment, mentre migliaia di membri armati della Guardia Nazionale in divise mimetiche circondavano il complesso e serpeggiavano attraverso le sue sale, impilando i loro elmetti, zaini e armi ovunque si trovassero. andato. La loro presenza dava al procedimento un’atmosfera di guerra ed evocava immagini degli anni Sessanta dell’Ottocento, quando l’esercito dell’Unione aveva acquartierato nell’edificio.

Una settimana di traumi e deliberazioni ha lasciato i legislatori a combattere non solo sull’impeachment, ma anche sui rivestimenti facciali obbligatori a causa del coronavirus e dei metal detector appena installati fuori dalla camera della Camera, intesi a impedire ai legislatori di portare le pistole sul pavimento. Alcuni repubblicani sfrecciarono oltre le macchine senza fermarsi, facendo suonare gli allarmi. Diversi democratici hanno affermato di avere timori – finora non comprovati – che i colleghi di estrema destra avrebbero potuto svolgere un ruolo nel facilitare l’attacco, e hanno chiesto un’indagine .

Decine di altri sono rimasti lontani dal Campidoglio in quel giorno epocale, timorosi di esporre i colleghi o se stessi al virus e alle persistenti minacce alla sicurezza, invece di votare a distanza per procura.

L’azione della Camera ha posto le basi per il secondo processo al Senato del presidente in un anno. La tempistica precisa di tale procedimento è rimasta in dubbio, tuttavia, poiché è improbabile che i senatori si riuniscano per riunirsi in giudizio prima del 20 gennaio, quando il signor Biden presterà giuramento e il signor Trump diventerà un ex presidente.

L’ultimo procedimento è stato un affare di parte. Ma questa volta, si dice che il senatore Mitch McConnell, repubblicano del Kentucky e leader della maggioranza, sostenga lo sforzo come mezzo per epurare il suo partito da Trump, dando vita a una resa dei conti politica e costituzionale che potrebbe plasmare il corso della politica americana.

Se un processo al Senato ha portato alla condanna di Trump, ha offerto la prospettiva, allettante per i democratici e molti repubblicani allo stesso modo, di impedirgli di ricoprire una carica.

In una dichiarazione misurata dopo il voto, il signor Biden ha chiesto alla nazione di riunirsi dopo un “assalto senza precedenti alla nostra democrazia”. Stava fissando la probabilità che il processo avrebbe complicato i suoi primi giorni in carica, e ha detto che sperava che la leadership del Senato avrebbe “trovato un modo per affrontare le loro responsabilità costituzionali sull’impeachment mentre lavorava anche su altri affari urgenti di questa nazione”. Quel lavoro includeva candidature al governo e confronto con la crisi del coronavirus.

Alla Camera, Democratici e Repubblicani che hanno sostenuto la sua cacciata non hanno fatto alcun tentativo di nascondere la loro furia contro Trump, che si diceva si fosse divertito a guardare l’attacco in televisione mentre i legislatori chiedevano aiuto. I repubblicani hanno arringato i membri del loro stesso partito per aver sostenuto la sua mendace campagna per rivendicare la vittoria elettorale.

Ritornando nella stessa camera dove molti di loro indossavano maschere antigas e si nascondevano sotto le sedie in mezzo a colpi di arma da fuoco una settimana fa – mentre i rivoltosi che trasportavano fascette e gridavano “appendere Pence” e “dov’è Nancy” hanno superato la polizia – i legislatori hanno emesso accuse pungenti contro il presidente e la sua festa.

“Potrebbero essere stati a caccia di Pence e Pelosi per inscenare il loro colpo di stato”, ha detto il rappresentante Jamie Raskin del Maryland, il principale procuratore per l’impeachment, “ma ognuno di noi in questa stanza in questo momento potrebbe essere morto”.

Almeno cinque persone sono morte durante l’attacco, tra cui un ufficiale e un membro della folla che è stato colpito appena fuori dalla porta della camera.

I legislatori hanno affermato che la minaccia del signor Trump non si è placata.

“È in grado di iniziare una guerra civile”, ha detto il rappresentante Maxine Waters della California, un liberale veterano.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here