“Tricase motore del Capo di Leuca”, al ballottaggio vince De Donno: “Soddisfatti, battaglia non facile”

0
85

“Stabilità”, ma anche “ripartenza”: sono queste le parole chiave della neonata amministrazione di Tricase.

La città ha scelto, con il turno di ballottaggio, il suo nuovo sindaco: si tratta di Antonio De Donno, presidente regionale delle Acli, che ha vinto con il 51,58%,  sostenuto da Pd, Tricase Futuro Comune, Tricase responsabile, Siamo Tricase. Ha avuto la meglio sull’avversario Carmine Zocco, docente, fermatosi al 48,42%, in campo con il suo Cantiere civico.

“C’è grande soddisfazione, innanzitutto, perché è stata una battaglia non facile e ne eravamo consapevoli, al di là della forza che abbiamo sempre manifestato”, ha raccontato il neo primo cittadino, raggiunto al telefono da ilpaesenuovo.it. Una campagna non esente da veleni, anche nel suo ultimo tratto e con l’attenzione tutta volta a sinistra. Ora la priorità è pensare al governo della città.

Oggi già il primo incontro, nell’ambito del Gal, con i sindaci dell’area del capo di Leuca. Tricase, in questo quadro, si ricandida nuovamente a essere traino e “motore” di sviluppo nell’area, “un ruolo che ci riconoscono anche gli altri”, spiega De Donno. “La città è stata ferma per troppo tempo, ora è tempo di ripartire”, spiega.

Sul piatto, spiega il sindaco, iniziative, progetti, finanziamenti da intercettare. Rivenienti, per esempio, dal Recovery Fund, sottolinea.

E poi, appunto, la stabilità amministrativa, “il primo motivo per cui ci siamo candidati”, afferma. Ovvero una squadra che sia in grado di governare per gli anni del mandato senza interruzioni e scossoni. “E sembra che i cittadini abbiano premiato il nostro programma, che non è stato percepito solo come convincente ma anche come attuabile”.

Per quanto riguarda la composizione della Giunta ancora si sa ben poco. “Le sembrerà strano, ma tra di noi non abbiamo mai parlato di incarichi”, ha dichiarato De Donno. Ragionevole presumere che anche i giovani, parte integrante del gruppo, abbiano, comunque, la loro parte, in un quadro che sembra proporre il “giusto mix”, come lo ha definito lo stesso sindaco, tra esperienza e innovazione.

A salutare la vittoria di De Donno in prima fila il presidente della Provincia Stefano Minerva e il segretario provinciale del Pd Ippazio Morciano.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here