Sassi contro autoarticolato in transito su ss16, carabinieri bloccano nove minorenni

0
99

Lanciavano sassi sulla ss16, forse per una sfida o un gioco: un’attività tanto discutibile quanto pericolosa, per nulla divertente.

È stato preso di mira, in particolare, un autoarticolato Volvo. Un mezzo pesante, un cui sbandamento può avere conseguenze drammatiche.

L’autista, un 44enne di Alberobello, ha però segnalato immediatamente il fatto ai carabinieri, raccontando, appunto, di essere stato colpito da un sasso, all’altezza di Corigliano d’Otranto, lanciato da alcuni ragazzini, che l’uomo ha fatto in tempo a scorgere in azione.

I militari, comprendendo la pericolosità della situazione, sono intervenuti subito, bloccando e identificando i presunti responsabili, ovvero nove soggetti, tutti minorenni e tutti salentini.

I carabinieri hanno anche rinvenuto diversi sassi, di varie dimensioni, uno dei quali anche molto grosso, che si presume siano stati lanciati dai minori.

I reperti sono stati fotografati e sequestrati. Sono ovviamente in corso le indagini al fine di accertare ulteriori ipotesi di reato.

In passato, a causa del lancio di sassi dal cavalcavia, vi sono state anche delle vittime. Persone innocenti, che hanno perso la vita a causa di un passatempo privo di senso, nell’ambito di un fenomeno verificatosi più e più volte negli anni, un po’ in tutta Italia, forse per noia, forse per osservare da vicino le reazioni delle persone colpite. In ogni caso, un fatto pericoloso e, potenzialmente, mortale.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here