Offese al presidente Mattarella, perquisizione dei ros nei confronti di un 46enne salentino

0
89

I carabinieri del ros hanno eseguito un decreto di perquisizione, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di un 46enne della provincia di Lecce.

Il motivo? Avrebbe offeso, tramite social, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Una condotta, la sua, ritenuta lesiva dell’onore e del prestigio del capo dello Stato.

In realtà, l’azione rientra in un raggio più ampio di intervento, da parte della Procura e di concerto con le forze dell’ordine, nei confronti di quel crescendo di insulti, sul web, proprio nei confronti di Mattarella, che sarebbero, “frutto di una elaborata strategia di aggressione alle più importanti istituzioni del paese”, come si spiega in una nota.

Insomma, ci sarebbe un piano più complesso alla base dei comportamenti del singolo.

Che, comunque, non è sfuggito all’attenzione della magistratura e degli investigatori.

I quali, servendosi di sofisticati strumenti e metodologie, hanno individuato post e contenuti multimediali – pare che l’uomo usasse, in modo particolare, twitter per i suoi scopi – che conterrebbero, appunto, offese al presidente Mattarella, sia dal punto di vista del suo profilo istituzionale, sia da quello di cittadino.

I ros hanno sequestrato le apparecchiature in uso dall’uomo per commettere i reati di cui è accusato.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here