Nuovo appuntamento “Theatre in Conflict Zones” per il progetto Alchimie di Astragali Teatro

0
137
L’ATTORE SVIZZERO DANIEL BAUSCH E IL REGISTA SUDANESE ALI MAHDI NOURI OSPITI DEL SECONDO APPUNTAMENTO DI THEATRE IN CONFLICT ZONES. IL CICLO DI INCONTRI È PROMOSSO DALL’INTERNATIONAL THEATRE INSTITUTE PER IL PROGETTO ALCHIMIE DI ASTRAGALI TEATRO


Mercoledì 24 febbraio alle 18 su Facebook (pagina @InternationalTheatreInstituteItalia) prosegue “Theatre in Conflict Zones“, un ciclo di seminari online che coinvolge artisti e operatori culturali impegnati nel campo del teatro in zone di conflitto o postbelliche. L’iniziativa, promossa dal Worldwide e Centro Italiano dell’International Theatre Institute – Unesco, in collaborazione con il network “Theatre in Conflict Zones” e altri centri nazionali dell’Iti, tra fa parte del progetto “Alchimie – la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce residenza artistica di comunità“.

Il secondo appuntamento, introdotto da Tobias Biancone (direttore generale dell’Iti – Unesco) e coordinato da Fabio Tolledi (direttore artistico di Astragali Teatro, presidente del centro italiano, vicepresidente della rete mondiale e segretario del comitato “Theatre in Conflict Zones” dell’Iti – Unesco), ospiterà l’attore e regista sudanese Ali Mahdi Nouri e l’attore svizzero Daniel Bausch.
Presidente del Centro ITI del Sudan, fondatore nel 2000 di Al-Bugaa Theatre di KhartumNouri ha dimostrato con il suo lavoro come teatro, musica e dramma abbiano un ruolo inestimabile da svolgere nella promozione del dialogo e nel sostegno ai processi di mantenimento della pace. Per il suo sostegno alla reintegrazione dei bambini soldato e degli orfani di guerra attraverso il lavoro teatrale e per i suoi sforzi immancabili per promuovere il patrimonio culturale del Sudan, nel 2012 è stato nominato “Artista per la Pace dell’Unesco“. Le sue creazioni, ispirate al patrimonio culturale sudanese, comprendono varie tecniche di narrazione, folklore e pantomima, promuovendo il teatro come strumento per la risoluzione dei conflitti costruendo un ambiente sicuro.

Presidente del Centro svizzero dell’ITI, Daniel Bausch è docente di improvvisazione teatrale e coordinatore del CAS (Certificate of Advanced Studies) nella pratica delle arti dello spettacolo nelle zone di conflitto dell’Accademia Teatro Dimitri. Ha lavorato come attore in diversi teatri di tutta Europa: è stato in tournée mondiale per cinque anni con la compagnia di giro Ton und Kirschen Wandertheater, a Berlino ha lavorato con il Berliner Ensemble e alla Deutsche Oper, soprattutto insieme al regista Achim Freyer. Ha recitato al Teatro Stabile di Brescia sotto la direzione del regista italiano Cesare Lievi. Inoltre ha realizzato numerose messinscene di opere teatrali musicali in collaborazione con la Scuola universitaria di musica di Lugano.

Il programma dei seminari proseguirà il 4 marzo con Rawand Arqawi e Osama Alsadi (Palestina) e Thomas Engel (Germania), il 18 marzo con Hamadou Mande e Hamado Tiemtore (Burkina Faso) e Taiwo Afolabi (Nigeria) e l’8 aprile con Elica MiwaShuji Sota e Hideki Hayashi (Giappone), Nora Amin (Egitto).
 
Il progetto Alchimie, sostenuto da Fondazione con il Sud, è promosso dal Centro italiano dell’International Theatre Institute – Unesco e da Astràgali Teatro, in collaborazione con il Comune di San Cesario di Lecce e in partenariato con Iti – Unesco WorldwideEspéroTeatro dei VeleniTeatro ZemrudeVariArtiNovaVitaLiberaCPIA Lecce. Info 0832306194 – 3892105991 – iti.italiancentre@gmail.com.
Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here