La replica di Aqp a Confindustria: “Depuratore funziona regolarmente, eccellenza nel comparto”

0
112

Il depuratore di Gallipoli funziona “regolarmente”, anzi, rappresenta “un’eccellenza” nel comparto: replica così Aqp a Confindustria Lecce, che ha inviato una missiva a tutti gli enti a vario titolo coinvolti per risolvere il problema delle chiazze scure nel mare di Gallipoli.

“Acquedotto Pugliese precisa che il depuratore funziona correttamente e rilascia acque chiare e inodore, nel rispetto dei parametri previsti dalla normativa vigente. A confermarlo sono altresì i recenti prelievi sulle acque di mare, in prossimità dell’uscita dell’impianto”, si specifica in una nota.

Per quanto concerne la realizzazione della condotta sottomarina, su cui Confindustria ha lamentato l’inerzia degli enti, “dopo la chiusura dell’iter autorizzativo, si è conclusa la gara per l’affidamento dei servizi tecnici di progettazione definitiva e la redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento. Al contempo è stata avviata la gara dei servizi di prospezioni e indagini geotecniche e geognostiche”, fa sapere Aqp.

Nel mese di settembre, sottolinea Acquedotto Pugliese, “inizieranno le attività di ispezione preventiva dei fondali marini con sistemi magnetotermici allo scopo di scongiurare l’eventuale presenza di ordigni bellici. I lavori, per un importo complessivo di 16 milioni di euro, sono pianificati dalla Regione Puglia e finanziati con fondi POR Puglia 2014-2020″.

Poi la difesa dell’impianto di depurazione di Gallipoli, “una eccellenza nel panorama del comparto depurativo. L’intera portata delle acque – si specifica – è sottoposta a trattamenti di affinamento per il riutilizzo in agricoltura. Nell’impianto è stato, inoltre, installato un sistema di videosorveglianza che registra costantemente le acque in uscita. Uno strumento che garantisce il monitoraggio in tempo reale delle acque. Un ulteriore controllo della qualità delle acque è garantito da un sistema informatico dedicato”.

In sostanza sarebbe tutto regolare, secondo Aqp. Ma rimane il problema delle chiazze: quale sarebbe, quindi, l’origine se tutto funziona in maniera precisa e puntuale?

“Nell’ottica di una gestione trasparente e al servizio del territorio AQP apre le porte dell’impianto ed è disponibile a ogni forma di collaborazione con le istituzioni locali“, si conclude nella nota.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here