Incendi Puglia e cambiamenti climatici

0
261

“Ue rifinanzi il Fondo di Solidarietà e sviluppi strategie regionali di adattamento al cambiamento climatico”

Le inondazioni e il caldo torrido che questa estate hanno colpito l’Europa, in special modo regioni del Sud Italia come la Puglia, sono l’ennesima prova delle conseguenze devastanti del cambiamento climatico in atto. Quello che oggi sembra un fenomeno eccezionale purtroppo, se non invertiamo la rotta, rischia di diventare una realtà permanente. L’Italia è stata assediata dagli incendi e le regioni del Sud hanno pagato un prezzo altissimo in termini paesaggistici. La Puglia, dopo la Sicilia, è stata la regione italiana più colpita dagli incendi, con 8.628 interventi dei Vigili del fuoco, in media 8 incendi ogni ora, eseguiti dal 15 giugno fino ai primi di agosto. I costi enormi per le operazioni di spegnimento si aggiungeranno a quelli per ricostruire flora, fauna e attività agricole, oltre alle operazioni di bonifica delle aree colpite. Per questo motivo l’Unione europea deve mostrarsi all’altezza della sfida, utilizzando tutti gli strumenti di cui dispone per far fronte all’emergenza, rifinanziando il Fondo di Solidarietà e sviluppando strategie regionali di adattamento al cambiamento climatico. È assolutamente indispensabile che queste spese straordinarie vengano scorporate dal Patto di Stabilità affinché non gravino sui bilanci degli Stati membri”, così Chiara Gemma,                    europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in un intervento in plenaria.

Speedy Shop Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here