In giro per andare a fare la spesa, dalla fidanzata o al mare: sanzionati in 16. Pasquetta di controlli per la Polizia locale

0
275

 Il richiamo del mare e dell’amore indubbiamente è molto forte in questi giorni, ma uscire per ragioni che non siano di stringente necessità è vietato dalle disposizioni governative anti covid e così anche oggi, in questa anomala Pasquetta di emergenza, sono piovute le sanzioni a carico dei trasgressori.

In tutto sono stati 16 i verbali elevati dalla polizia locale su 116 persone controllate, e 2 gli esercizi commerciali, una macelleria e un mini market in via Duca degli Abruzzi, sanzionati e chiusi per cinque giorni, ai sensi della normativa anti-COVID19, perché aperti, in violazione dell’ordinanza regionale che ne imponeva la chiusura a Pasqua e Pasquetta.

Come preannunciato è stata serrata anche nel giorno di Pasquetta l’attività delle 18 pattuglie dislocate in città e delle 8 impegnate sul litorale, pronte ad intervenire su richiesta dei piloti dei droni utilizzati per monitorare spiagge ed entroterra per scoraggiare gli spostamenti verso le seconde abitazioni di villeggiatura.

In 3 sono stati fermati e sanzionati perché diretti al mare, in 4 perché in cerca di un negozio di alimentari per fare la spesa, altri 3 perché rientravano da un pranzo in famiglia, 1 ragazzo perché diretto a casa della fidanzata in autobus, 2 amiche sedute ad una panchina in un parco di periferia, 1 ragazzo che non era in grado di esibire ricevuta di un’operazione bancomat, 1 donna che accompagnava il compagno a comprare le sigarette e 1 uomo fermato nel rione San Sabino.

Anche per i volontari della Protezione Civile nella giornata di festa è proseguita l’attività di assistenza di anziani soli e persone in quarantena.

Contattati al numero 0832.230049 della sede del COC di via Giurgola, hanno consegnato 26 farmaci e risposto a 32 richieste di informazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here